FIAT: SCIOPERO A TERMINI IMERESE DOPO PAROLE MARCHIONNE

Humansolution

L’ingresso dello stabilimento FIAT di Termini Imerese in una foto di archivio.
Alla vigilia del referendum nel quale i lavoratori della Fiat di Pomigliano si preparano a votare il referendum sull’ intesa in base alla quale l’azienda investira’ 700 milioni per la Panda, intesa che vede l’opposizione della Fiom, che parla di ‘ricatto’, e’ sciopero alla Fiat di Termini Imerese. Gli operai hanno deciso di fermare la produzione per protesta contro le parole ell’amministratore delegato del Lingotto Sergio Marchionne che aveva criticato i lavoratori siciliani accusandoli di avere scioperato lunedi’ scorso solo per poter vedere la partita di calcio dei Mondiali Italia-Paraguay.
DBA/FRANCO LANNINO/

FIAT: SCIOPERO A TERMINI IMERESE DOPO PAROLE MARCHIONNE 2014-12-17T15:40:15+00:00