Rifiuti, riapre la discarica di Siculiana. Il punto sulla raccolta in Sicilia

Riapre domani la discarica di Siculiana, in provincia di Agrigento. Gestita dal gruppo Catanzaro, è la discarica dove conferiscono i rifiuti i Comuni dell’agrigentino e gran parte di quelli trapanesi, tra cui Marsala. Torna dunque quasi tutto alla normalità per i Comuni che in questo mese di emergenza sono stati costretti a conferire a Catania, con un grande aggravio dei già salati costi. Nel frattempo il sottosegretario Delrio ha comunicato nella sua visita siciliana a Crocetta che non gli verranno conferiti i poteri straordinaria che lui ha chiesto. Insomma, la Sicilia non verrà commissariata. “Ce la dovete fare da soli, senza poteri e leggi speciali, facendo rientrare tutto nell’ordinario” ha detto Delrio, stanco di una gestione che va di emergenza in emergenza.

Oltre a Siculiana, sono sette le discariche abilitate a ricevere i rifiuti in Sicilia:  Catania (Sicula Trasporti), Motta Sant’Anastasia (Oikos), Castellana Sicula (Alte Madonie Ambiente), Sciacca (Sogeir), Trapani (Trapani Servizi), Gela (Ambiente Cl2) e Campobello di Mazara (Belice Ambiente). Quest’ultima però, che serve i Comuni della parte sud della provincia di Trapani, tra cui Castelvetrano e Mazara del Vallo, è quasi piena. Nuova emergenza in vista.

 

Rifiuti, riapre la discarica di Siculiana. Il punto sulla raccolta in Sicilia 2015-01-19T17:31:10+00:00