Già finiti i fondi per gli straordinari. In Sicilia a rischio l’apertura domenicale dei musei

Ormai non è più una notizia: in Sicilia sono esauriti i fondi per pagare gli straordinaria ai dipendenti dei musei e dei parchi, e quindi per tenerli aperti la domenica e i festivi, che sono i giorni tra l’altro di maggior richiamo. La notizia piuttosto è un’altra: solitamente questo allarme, con il carico di promesse, riunioni, soluzioni temporanee, annunci al grido di “mai più”, si presentava a Settembre, a Novembre. Adesso invece i fondi sono finiti, per il 2015….a Febbraio!   Ci sono pochi fondi per garantire le turnazioni del personale della Sas, la partecipata che mette a disposizione 600 dipendenti. Le strutture che non riusciranno ad organizzarsi col personale di ruolo già domenica potrebbero restare chiuse

beni culturali, musei, personale, regione, sas, straordinari, Rino Giglione, Sicilia, Sicilia e Nostra RegioneLa notizia è stata resa pubblica dopo una nota del  dirigente dei Beni culturali, Rino Giglione, che ha scritto ai vertici della Sas, spiegando che non possono essere garantiti i livelli di turnazione degli anni scorsi. Bisogna limitare l’utilizzo del personale e ciò secondo provocherà fin da domenica prossima la chiusura delle strutture che non riusciranno ad organizzarsi col personale di ruolo.

La Sas si è riservata di valutare la situazione con l’assessore Purpura che invece da giorni lavora proprio a un piano di turnazione che dovrebbe aumentare il numero di giorni festivi in cui musei e siti dovrebbero estate aperti.

La Uil con Gianni Borrelli ha subito scritto al presidente della Regione e all’assessore Purpura chiedendo un incontro: “Non possiamo continuare a fare proclami di rilancio del settore e poi chiude nei giorni di maggiore fruizione”.

Già finiti i fondi per gli straordinari. In Sicilia a rischio l’apertura domenicale dei musei 2015-02-06T10:12:06+00:00