Verso Expo 2015: presentato il distretto agroalimentare del calatino

CALTAGIRONE – «Un paniere che racchiuda le eccellenze del territorio in ambito agroalimentare e artigianale quale volano dell’intero Calatino per la partecipazione a Milano EXPO 2015, ma anche uno strumento stabile anche dopo questo importante evento per far crescere le imprese territoriali sui mercati nazionali e internazionali» sottolinea Giuseppe Biazzo, Presidente del Distretto Agroalimentare del Calatino, che, da oggi, diviene lo strumento operativo su cui convergeranno gli enti e le imprese (singole e associate) del territorio.

Nel corso della conferenza stampa, tenutasi stamane al Palazzo di città di Caltagirone, è stato presentato lo strumento che sarà la “macchina” organizzativa e promozionale del territorio a supporto degli enti locali per la partecipazione all’Esposizione Universale di Milano che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015.
Promozione del sistema agroalimentare, artigianale e turistico del territorio del Calatino Sud – Simeto nel panorama nazionale e internazionale, queste le finalità che il Distretto agroalimentare si pone, partendo proprio dall’Expo per poi continuare stabilmente in questa azione di marketing territoriale.
Il distretto agroalimentare punterà a garantire il necessario collegamento tra gli enti locali del territorio, guidati dal comune di Caltagirone, e le imprese che producono, trasformano e commercializzano nella filiera agroalimentare, gli operatori turistici e quelli dell’artigianato tipico locale.
Il sindaco di Caltagirone Nicola Bonanno è intervenuto per sottolineare il protagonismo degli enti locali del territorio in una cornice di forte collaborazione tra gli enti pubblici e quelli privati, all’insegna del primato dell’interesse pubblico.
Il “distretto agroalimentare del calatino” è stato individuato quale strumento operativo della coalizione pubblica degli enti locali del Calatino, di cui capofila è il comune di Comune di Caltagirone, per la partecipazione al Cluster Bio – Mediterraneo Sicilia di Expo Milano 2015, attribuendo allo stesso compiti di animazione territoriale ed una funzione organizzativa nella preparazione del territorio.
«Il consorzio Sol.Calatino S.C.S. si conferma agenzia di promozione e sviluppo del territorio ed oggi – da protagonista dell’economia dell’accoglienza – si candida a diventare il motore della ripresa dell’economia produttiva del Calatino» sottolinea Paolo Ragusa, Presidente del Consorzio Sol.Calatino, ente capofila del Patto Territoriale dell’Economia Sociale da cui è nato lo stesso Distretto Agroalimentare.
Presente ai lavori anche Alberto Spitale, componente del Consiglio di amministrazione del Gal Kalat, il quale ha auspicato la collaborazione tra quest’ultimo e il neonato “distretto”, attraverso il confronto e lo scambio, al fine di garantire una partecipazione unitaria del territorio all’Expo 2015. A tal proposito ha invitato la presidente e il responsabile di piano del GAL Kalat ad accogliere l’appello che il sindaco di Caltagirone, Nicola Bonanno, ha già formalizzato per aprire un tavolo di confronto a partire già dalla prossima riunione che sul tema è già stata calendarizzata per i prossimi giorni.

Verso Expo 2015: presentato il distretto agroalimentare del calatino 2015-02-16T17:44:30+00:00