Farmaco anti tumore a pagamento. Il Psi siciliano protesta con il Ministro della Salute

“Disattendendo le indicazioni a livello europeo dell’EMA (European Medicines Agency), i risultati sorprendenti della sperimentazione e le statistiche che parlano di un innalzamento dell’età media della popolazione, l’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco, ha stabilito che gli over 75 che vorranno sottoporsi alle cura con il nab- paclitaxel potranno farlo solo a pagamento. Il farmaco innovativo per la cura del cancro al pancreas, non è rimborsabile alle persone con più di 75 anni”. E’ quanto si legge in una nota della responsabile Sanità per la Sicilia del Psi, Daniela Virgilio. “Dopo oltre un anno di battaglia, l’amara scoperta: il farmaco innovativo per la cura del cancro al pancreas, non è rimborsabile alle persone con più di 75 anni. E’ un’ingiustizia – afferma Virgilio -. Non riesco a capire come mai questo farmaco venga ‘negato’ proprio a quella fascia di popolazione (dai 65 anni in su) che secondo i dati scientifici viene maggiormente colpita dal tumore. A maggior ragione se proprio gli sperimentatori hanno escluso la pericolosità della cura per le persone più avanti con l’età”.

Virgilio ha poi scritto una lettera al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per chiedere le ragioni della decisione. La missiva è stata indirizzata inoltre alla AIFA. “L’agenzia del farmaco dovrebbe garantire la salute e il benessere dei cittadini italiani – sottolinea ancora Virgilio – invece è palese come il diritto alla salute, così come il principio della pari opportunità, sia stato violato”. Nella lettera sichiede al ministro Lorenzin di sapere come mai l’Aifa abbia disatteso le indicazioni dell’EMA. “Pur comprendendo che l’attuale situazione economica costringe la politica a fare delle scelte a volte dolorose, non condivido assolutamente decisioni ingiuste e inopportune come questa- continua la responsabile Sanità del Psi -. Potrei persino pensare che si vogliano tutelare alcune lobby a scapito della stessa vita. Se le risposte del ministro non mi dovessero soddisfare, andrò a Roma ad incontrarla”. La responsabile della sanità del Psi ha voluto informare della questione anche l’assessore regionale alla salute, Lucia Borsellino. “Auspico – ha detto Virgilio – che la Sicilia, essendo una Regione a statuto speciale, possa decidere di agire in conformità con le direttive europee, consentendo a tutti i siciliani over 75 malati di tumore al pancreas di potersi sottoporre alla cura con il nab-paclitaxel in maniera gratuita”.

Farmaco anti tumore a pagamento. Il Psi siciliano protesta con il Ministro della Salute 2015-02-27T06:56:43+00:00