Anav: in Sicilia trasporto a rischio per gli studenti

“All’apertura del nuovo anno scolastico potrebbero non essere assicurati i servizi di trasporto pubblico locale in tutta l’Isola” – dice Antonio Graffagnini, presidente dell’Anav Sicilia, l’associazione che raggruppa in Sicilia 73 aziende private -. “Sei mesi di mancato pagamento da parte della Regione, pari a circa cento milioni di euro, per servizi già effettuati, mettono a rischio la continuità e la regolarità  dei collegamenti. “Una situazione critica – ribadisce Antonio Natale, direttore dell’Anav Sicilia – causata dalle ultime scelte del governo regionale, che per il rispetto del patto di stabilità, ha escluso il settore del trasporto pubblico locale dai pagamenti dei dovuti corrispettivi alle aziende che hanno comunque continuato ad offrire regolari servizi all’utenza siciliana”. “L’incontro di domani a Roma tra l’assessore regionale all’economia Armao e il ministro Grilli assume particolare rilevanza – conclude Graffagnini – poiché rappresenta l’unica speranza affinché questo settore, insieme ai fondi Fas e alla Protezione civile, venga escluso dal patto di stabilità così come già avvenuto per le regioni a statuto ordinario in occasione dell’approvazione della legge sulla spending review”.

 

Anav: in Sicilia trasporto a rischio per gli studenti 2012-09-04T15:47:45+00:00