Rifiuti, corsa contro il tempo in Sicilia per le discariche. Approvati cinque progetti

E’ sempre corsa contro il tempo in Sicilia sul fronte rifiuti, dopo che  nello scorso mese di dicembre la Corte di giustizia dell’Unione europea ha condannato l’Italia per la seconda volta sul tema delle discariche abusive. Entro il 12 Giugno dovranno essere bonificate le 11 discariche abusive presenti nel territorio siciliano. La Giunta regionale   ha approvato  l’accordo quadro che svincola le somme contenute nelle delibere del Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, per la messa in sicurezza delle ultime cinque discariche.

Lo scorso 18 febbraio, era stato ratificato l’Accordo di programma quadro per la bonifica di sei discariche: quella di contrada San Martino nel Comune di Cammarata, l’ex discarica di contrada Scalilli nel Comune di Siculiana, quella in contrada Oliva-Troiana a Racalmuto, la ex discarica comunale di contrada Tumminelli Granfonte nel Comune di Leonforte, l’ex discarica comunale in contrada Petulenti nel Comune di Paternò, ed infine quella in contrada Zabia nel Comune di Monreale.

L’assessorato all’Energia  ha presentato al ministero per l’Ambiente  un cronoprogramma di avanzamento dei lavori dei siti da bonificare.

Rifiuti, corsa contro il tempo in Sicilia per le discariche. Approvati cinque progetti 2015-04-12T18:23:44+00:00