Ecco l’Art Bonus: donazioni per i beni culturali pubblici, fiscalmente detraibili

Arriva l’Art Bonus: sarà possibile effettuare donazioni in favore di Enti Pubblici, fiscalmente detraibili, per interventi di manutenzione e restauro di beni culturali pubblici. Si tratta dell’Art Bonus un Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83, contenente le nuove misure in materia di tutela del patrimonio culturale, sviluppo della cultura e rilancio del turismo, che è stato convertito in legge e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. In particolare, il provvedimento contiene le seguenti norme: ArtBonus – Misure per favorire il mecenatismo culturale attraverso un credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016.

Le donazioni rientranti nel beneficio fiscale sono quelle finalizzate ad interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici( escluso l’acquisto); interventi per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica ( musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici e complessi monumentali); interventi per la realizzazione di nuove strutture, il restauro ed il potenziamento di quelle esistenti delle fondazioni lirico-sinfoniche o di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo. I soggetti che possono, con la loro donazione, beneficiare del vantaggio fiscale sono le persone fisiche( dipendenti, pensionati, titolari di reddito da lavoro autonomo, titolari di redditi da fabbricati, residenti e non in Italia, i soggetti titolari di reddito d’impresa. L’Ente beneficiario dovrà accettare la proposta formalmente dal soggetto donante, attraverso una delibera di Giunta Municipale, al fine di valutare la proposta finalità e la provenienza della donazione.

Ecco l’Art Bonus: donazioni per i beni culturali pubblici, fiscalmente detraibili 2015-04-20T17:13:02+00:00