Da Unicredit 160 milioni di euro per le imprese turistiche in Sicilia

Tappa siciliana a Palermo, di Unicredit 4 Tourism, il programma che l’istituto ha dedicato alle imprese turistiche con uno stanziamento di 2 miliardi di euro nel triennio 2015-2018 da distribuire su tutto il territorio nazionale, di cui 160 milioni per la Sicilia. L’obiettivo e’ acquisire nell’isola 2.700 nuovi clienti in tre anni.

La presentazione e’ stata un’occasione di confronto con imprenditori, albergatori e operatori turistici provenienti da tutta la regione. Hanno partecipato Roberto Cassata, responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia di Unicredit, Gianni Chelo, regional manager Sicilia di Unicredit, Ornella Laneri, Ceo Sheraton Catania Hotel, Cleo Li Calzi, assessore al Turismo della Regione Siciliana, Patrizia Rapisarda, general manager Pr Incentives, Mario Romanelli, strategy manager della start up Travel Appeal, e Vincenzo Tumminello, presidente Sicilia Convention Bureau. Le potenzialita’ del turismo in Sicilia sono ancora largamente inespresse, come e’ emerso nel corso dell’incontro. Sulla base del Rapporto sul Turismo 2015 curato da Unicredit in collaborazione con il Touring Club Italiano, la Sicilia e’ al nono posto in Italia per numero di esercizi turistici, di letti totali e di presenze turistiche complessive (dati 2013).

Nel quinquennio 2008-2013 e’ cresciuta in termini di letti totali del 9,4%, rispetto all’1,7% della media italiana. Il risultato e’ che oggi il turismo genera per la Sicilia il 5% del valore aggiunto e da’ lavoro all’8,7% del totale degli occupati. In un contesto nazionale gia’ di per se’ negativo – con l’Italia scesa al quinto posto nella classifica dei paesi piu’ visitati al mondo – questi numeri sono comunque insoddisfacenti.

I dati regionali confermano che esistono due Italie, che viaggiano a diverse velocita’. Il Veneto attrae il 30% dei turisti con oltre 61 milioni di presenze. La sola provincia di Bolzano produce 29 milioni di presenze, la Lombardia, che si attesta sul 9% nazionale, ne produce 33,7. In Italia le presenze turistiche sfiorano i 377 milioni annui ma la capacita’ attrattiva della Sicilia si ferma a un quarto di quella veneta con il 4% di presenze e il 4,4% di arrivi (che includono i pendolari) ed appena 14,5 milioni di presenze. E questo nonostante il 19,7% del totale nazionale di chilometri di coste e il 14,3% del totale nazionale di siti Unesco. In questo contesto, il programma Unicredit 4 Tourism intende offrire quattro pacchetti di supporto per le aziende: uno informatico, uno creditizio, uno assicurativo e uno formativo. Il primo pacchetto e’ stato creato investendo sulla start up Travel Appeal, che fornisce uno strumento in grado di sintetizzare in un unico indicatore la reputazione dell’impresa su siti web, portali turistici e social network, consentendo di definire una strategia per migliorare la reputazione e la comunicazione delle aziende turistiche. Il software analizza la reputazione online dell’azienda facendo convergere le recensioni online su un’unica piattaforma. Dopodiche’ sintetizza le recensioni individuando e analizzando le parole chiave e offrendo al cliente un unico dato aggregato. Inoltre effettua una generazione proattiva di feedback sulle aree da migliorare (commenti, eventuali errori ortografici o sul portale dell’azienda, foto, e cosi’ via) e definisce i piani di azione.

Il secondo pacchetto di Unicredit 4 Tourism consiste – come reso noto nel corso dell’incontro – nell’impegno a erogare entro il 2018 160 milioni di euro di nuova finanza al turismo siciliano, di cui oltre il 75% e’ destinato a imprese con fatturato inferiore a 5 milioni di euro, dato il carattere prevalentemente microimprenditoriale del settore. Il fondo si traduce in una serie di prodotti dedicati, come i mutui fino a 22 anni, finanziamenti per l’efficientamento energetico, i mutui stagionali (con pagamento della quota capitale solo nei periodi di apertura degli esercizi), il Bond Italia 4 Tourism (finanziamenti a medio-lungo termine garantiti direttamente dal Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese) e prodotti di supporto al cash-flow aziendale. Ai prodotti tradizionalmente bancari si aggiunge un’offerta dedicata al rinnovamento delle strutture, come televisioni e palestre, con il supporto di finanziamenti a tasso agevolato. Il terzo pacchetto prevede soluzioni assicurative offerte da Unicredit in collaborazione con alcuni partner del settore. L’ultimo pacchetto e’ quello formativo: l’obiettivo e’ accrescere le competenze finanziarie, di marketing e di digitalizzazione degli operatori attraverso una serie di giornate formative – i Tourism Day – organizzati da Unicredit.

Da Unicredit 160 milioni di euro per le imprese turistiche in Sicilia 2015-05-07T06:47:09+00:00