Expo Milano 2015. Per la Sicilia è la settimana “arabo – normanna”. Gli appuntamenti

Si susseguono le giornate al Cluster BioMediterraneo con una serie di attività, previste fin dalle prime ore del mattino, per allietare i visitatori con prelibatezze gastronomiche e accattivanti performance pomeridiane e serali.

Durante la settimana sarà  possibile assistere agli spettacoli della pittrice Stefania Bruno, capace di trasformare piccoli granelli di sabbia, attraverso il movimento delle mani su di un tavolo retroilluminato, in personaggi e storie da raccontare che, contemporaneamente, saranno proiettate sul grande schermo.

Non mancheranno momenti dedicati alla musica, come il concerto del compositore e armonicista siciliano Giuseppe Milici, previsto per martedì 19 maggio alle ore 20.30

Artista di fama internazionale, Milici ha suonato come solista in alcuni tra i più popolari programmi televisivi (tra gli altri: fantastico, Festival di Sanremo, Novecento, I fatti Vostri, Taratatta) ed ha girato il mondo effettuando tournè e esibendosi negli Stati Uniti, in Sud Africa e in Europa collaborando con artisti di diversa estrazione.

Un appuntamento importante è previsto anche per la data del 21 maggio in cui si celebrerà il National Day del Montenegro. Nel dettaglio: alle ore 10.30 Sua eccellenza Filip Vujanovic, Presidente del Montenegro, terrà il discorso di apertura presso l’Expo Center, a seguire alle ore 11.20 Milos Karadaglic si esibirà in un concerto di chitarra classica presso il Conference Center ed infine alle ore 16.00 la band di Vladimir Maras e i suoi ospiti intaratterranno il pubblico dal palco centrale del Cluster BioMediterraneo con un concerto di Ethno Jazz.

Non mancheranno momenti d’integrazione con i Paesi aderenti al Cluster, a cominciare dalla preparazione del Pane Arabo o Pita, che sarà trasmessa in diretta tv martedì 19 maggio alle ore 16 su tv 2000, e che vedrà la partecipazione degli chef di Egitto, Tunisia, Algeria e Libano, rappresentanti tradizioni storiche e alimentari diverse fondersi in un unico scenario.

Si conferma la centralità del messaggio educativo del Cluster BioMediterraneo verso le nuove generazioni. I visitatori più piccoli potranno infatti partecipare alla caccia al tesoro e a una serie di percorsi sensoriali, volti alla scoperta ed alla conoscenza (tattile, olfattiva e visiva) di alcune tra le piante aromatiche più diffuse del mediterraneo come il basilico, il rosmarino, l’origano, la menta, la salvia, il timo e tante altre ancora.

Un altro appuntamento di rilievo è quello fissato per sabato 23 maggio a partire dalle ore 10.00 in cui il Cluster BioMediterraneo si collegherà con Palermo, alla presenza di numerosi e qualificati ospiti, in ricordo del Giudice assassinato dalla mafia, Giovanni Falcone, nell’anniversario della “Strage di Capaci” (Palermo).

Il “Nomafia Day”, promosso dall’ Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana in collaborazione con la Fondazione Giovanni Falcone, vuole essere, oltre che un momento di commemorazione, una giornata di riflessione sulla lotta alle mafie.

Il palinsesto della settimana Arabo Normanna, realizzato dal GAL(Gruppo di Azione Locale) Metropoli Est e dal GAC(Gruppo di Azione Costiera) Termini Imerese della Sicilia è scaricabile sul sito www.siciliabiomediterraneo.com

Expo Milano 2015. Per la Sicilia è la settimana “arabo – normanna”. Gli appuntamenti 2015-05-19T06:29:19+00:00