Elezioni amministrative, si vota in 53 Comuni della Sicilia. Ecco come e dove

Oggi dalle ore 8 alle 22 e domani dalle 7 alle 15 sono chiamati alle urne 622.984 elettori siciliani per il rinnovo di 53 consigli comunali e per l’elezione dei rispettivi sindaci.
La Sicilia è l’unica regione italiana in cui le operazioni di voto si svolgono in due giorni.
I maggiori comuni in cui si vota sono due capolughi di provincia Enna e Agrigento, nonché Gela e Marsala.
Divisi per provincia gli elettori sono così distribuiti: 43.981 Agrigento, 84.694 Caltanissetta, 93.739 Catania, 45.658 Enna, 96.119 Messina, 87.048 Palermo, 41.044 Ragusa, 36.169 Siracusa, 84.482 Trapani.
Nei comuni superori a 15 mila abitanti in cui scattano eventuali ballottaggi per il sindaco si torna alle urne fra due settimaea cioè il 14 giugno.
Il sistema di voto per il primo cittadino è cambiato rispetto al recente passato: la differenza è che prima il voto per i partiti della coalizione collegata andava automaticamente al candidato sindaco, ma esisteva anche il voto disgiunto (l’elettore poteva esprimere fiducia solo per il sindaco senza votare la coalizione o i partiti collegati) ora il voto è separato: chi sceglie un partito della coalizione non vota per il sindaco e chi vota per il sindaco non sceglie la coalizione.
Significa che l’elettore può decidere liberamente di votare per il candidato sindaco e contestualmente per una lista ad esso non collegata. Come può anche non votare per il candidato sindaco ed esprimersi solo per la lista con o senza voto di preferenza.
Si possono esprimere due voti di preferenza purché siano di genere, nel caso in cui venissero espresse preferenze dello stesso genere, sarà considerata valida soltanto la prima.
Le operazioni di scrutinio avranno inizio nel pomeriggio di domani subito dopo la chiusura delle urne.

Ecco i 53 comuni siciliani (2 i capoluoghi di provincia: Agrigento ed Enna) in cui si voterà oggi e domani.
PROVINCIA DI AGRIGENTO
Agrigento, Raffadali, Licata, Cammarata, Realmonte, Ribera e Siculiana.
PROVINCIA DI CALTANISSETTA
Gela, Mussomeli, Villalba e Serradifalco.
PROVINCIA DI ENNA
Enna, Agira, Centuripe, Nicosia, Pietraperzia e Valguarnera Caropepe.
PROVINCIA DI CATANIA
Bronte, Milo, San Giovanni la Punta, Tremestieri Etneo, Pedara, Mascali e Maniace.
PROVINCIA DI MESSINA
Milazzo, Giardini Naxos, Basicò, Graniti, Limina, Malvagna,Mazzarrà S. Andrea, Mirto, Naso, Raccuja, San Salvatore Fitalia e Savoca.
PROVINCIA DI PALERMO
Aliminusa, Caltavuturo, Carini, Villabate, Collesano, Godrano, Lascari, Pollina, San Mauro Castelverde, Santa Cristina Gela, Scillato, Trabia e Polizzi Generosa.
PROVINCIA DI SIRACUSA
Augusta

Nei comuni tra i 10 e i 15 mila abitanti, è eletto sindaco il candidato che prende il maggior numero di voti, mentre i seggi del consiglio comunale sono attribuiti con il sistema proporzionale. Nei centri con popolazione inferiore ai 10 mila abitanti vige il sistema maggioritario ad un solo turno.
Nei comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti è eletto sindaco il candidato che raggiunge il 50% più 1 dei voti. Se nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta, vanno al ballottaggio i due candidati più votati.

Elezioni amministrative, si vota in 53 Comuni della Sicilia. Ecco come e dove 2015-05-31T08:19:24+00:00