Nato a Palermo il primo cluster di meccatronica in Sicilia

Nasce a Carini, in provincia di Palermo, il primo Cluster del distretto della meccatronica che in Sicilia raggruppa già 150 imprese. Start up e designer potranno utilizzare gli spazi del Cluster per trasformare i propri progetti in produzioni vere e proprie. Il nuovo polo ecnologico è stato presentato alla delegazione di 80 cinesi, tra cui 54 imprenditori e uomini d’affari, ieri e oggi a Palermo nell’ambito del ‘West China business delegation to Europe’, organizzata dalle Attività produttive della Regione siciliana, assieme alla rete della commissione europea Enterprise Europe Network Sicilia, composta da Confindustria Sicilia, Consorzio Arca e Consorzio Catania ricerche.

“A Carini è il primo Cluster ma il nostro obiettivo e di aprirne uno in ogni provincia della Sicilia per upportare le imprese”, ha detto Antonello Mineo, responsabile del Cluster di Carini che ha partecipato agli incontri BtoB con i delegati cinesi della regione di Chengdu. I delegati hanno visitato gli spazi del polo tecnologico di Carini.

ROBOT. Un software per un robot speciale con il compito di interagire con chi è affetto da autismo. A realizzarlo è l’azienda Behaviour Labs di Catania, una delle 179 imprese che partecipano ai 305 BtoB con 54 buyer, uomini d’affari e imprenditori cinesi a Palermo nell’ambito del ‘West China business delegation to Europe’, la missione organizzata dall’assessorato alle Attività produttive della Regione siciliana, assieme alla rete della commissione europea Enterprise Europe Network Sicilia.

Nato a Palermo il primo cluster di meccatronica in Sicilia 2015-06-12T06:58:25+00:00