Sicilia, tagli ai costi della politica. Avanti il disegno di legge con i tagli alle indennità

Altro passo avanti all’Ars  del disegno di legge  su Consigli comunali e Giunte. Ma il cammino è piuttosto lento. La giornata di ieri è stata dedicata all’esame degli articoli 2 e 3. Con l’art. 2 si definisce la misura massima delle indennità di funzione e dei gettoni di presenza: prevede il taglio dei compensi, che scendono così del 20%. Inizialmente l’articolo  prevedeva che le riduzioni scattassero da subito. Ma l’Aula ha approvato un emendamento, firmato dai Pd Rinaldi, Sudano e Alloro, che rinvia il taglio al prossimo rinnovo dei Consigli comunali. Dunque, la norma entrerà in vigore alla nuova consiliatura. Per i consiglieri appena eletti, ad esempio a Marsala, tutto resterà come prima per i prossimi cinque anni. Per i  grillini si tratta di una norma-truffa, che «la casta protegge la casta. Si sta delineando una legge truffa».

Sicilia, tagli ai costi della politica. Avanti il disegno di legge con i tagli alle indennità 2015-06-19T12:27:23+00:00