A Casteltermini nasce La Stiva: accoglierà le giovani eccellenze siciliane nell’innovazione culturale

La Stiva è una residenza creativa multidisciplinare, un centro di sperimentazione di nuovi linguaggi e metodi di comunicazione, una bottega delle arti che accoglierà giovani eccellenze  con l’obiettivo di produrre innovazione culturale a favore del territorio secondo il concetto della tèchne greca, secondo cui arte, scienza e tecnica sono ambiti complementari e inscindibili.

 

Al via ufficialmente oggi, martedì 23 giugno, La Stiva, che ha sede a Casteltermini (Ag) nel Palazzo che fu l’antica dimora della famiglia Termini e Ferreri fondatori del paese, è strutturata in dipartimenti che, secondo l’occorrenza, lavoreranno in cooperazione tra loro per sviluppare progetti creativi che richiederanno delle competenze trasversali, come musica-paesaggio-antropologia, cinema-video-tv-fotografia, editoria-grafica, design-architettura e informatica-multimedia. Un totale di 5 dipartimenti gestiti da altrettanti responsabili, selezionati tra oltre 500 richieste pervenute, in residenza per tutta la durata del progetto (12 mesi). Ogni dipartimento avrà due o tre allievi selezionati tra i giovani del luogo che seguiranno e coadiuveranno il lavoro del capo dipartimento.

I lavori dei creativi de La Stiva potranno essere la produzione di un disco, di un’applicazione informatica, oppure di una campagna pubblicitaria, un film, un libro, un’indagine socio-culturale, un evento, un’installazione urbana o extraurbana, un oggetto di design, con lo scopo di comunicare il territorio siciliano attraverso le sue eccellenze creative.

Grazie ai partner i giovani della residenza avranno inoltre la possibilità di curare sotto l’aspetto della produzione, della comunicazione e dell’allestimento le fasi finali del“Premio Fabrizio De Andrè – Parlare Musica” e della seconda edizione di “Percezioni – Festival di musica e immagine”, evento che celebra l’incontro tra paesaggio, arte e tecnologia.

La Stiva è un esperimento socio industriale fondato sull’interazione quotidiana dei creativi che la frequenteranno. Il progetto è risultato uno dei più validi tra quelli che hanno partecipato all’Avviso Giovani per il Sociale, classificandosi al 7° posto in valore assoluto su circa 1.200 proposte, e per questo è stato uno dei primi ad essere finanziati sul territorio nazionale. I punti di forza sono stati la progettazione mirata alla realizzazione di una realtà altamente produttiva, legata alla valorizzazione delle risorse umane e paesaggistiche del territorio siciliano e la proposta di un nuovo modello di cultura industriale da spendere anche nel periodo successivo al progetto, connettendo con il resto del mondo e su più piani, un territorio che al momento soffre di isolamento.

Il progetto è cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio Dei Ministri-Dipartimento del- la Gioventù e del Servizio Civile Nazionale nell’ambito dell’Avviso “Giovani per il Sociale”, dall’Associazione Culturale La Stiva e dal Comune di Casteltermini. Alfonso Sapia, Sindaco di Casteltermini oggi durante la presentazione de La Stiva, ha voluto sottolineare la valenza sociale di questo progetto, uno strumento per mettere in contatto i giovani del territorio siciliano, per investire sui loro talenti e valorizzarli con lo scopo di tamponare l’emorragia di professionalità che affligge la Sicilia.

A Casteltermini nasce La Stiva: accoglierà le giovani eccellenze siciliane nell’innovazione culturale 2015-06-23T15:33:07+00:00