Carrefour evita il licenziamento di 77 dipendenti a Palermo e Trapani. Ma a che prezzo…

I contratti di solidarietà eviteranno il licenziamento di 77 dipendenti dei punti vendita Carrefour di Trapani e Palermo. A renderlo noto è la Filcams Cgil di Trapani a termine della trattativa che ha portato alla chiusura dell’accordo che prevede l’attivazione dei contratti di solidarietà in alternativa ai licenziamenti.

“I posti di lavoro sono fortunatamente salvi”, dice il segretario provinciale della Filcams Cgil Anselmo Gandolfo. “La solidarietà – spiega – prevede per i dipendenti palermitani la riduzione dell’orario di lavoro del 18,56 per cento. Per i lavoratori trapanesi dell’unico punto vendita rimasto aperto l’orario sarà, invece, ridotto del 45 per cento”.

L’intesa prevede l’applicazione dei contratti di solidarietà con una riduzione del 18,7% a Palermo e Carini e del 45% a Trapani. L’accordo durerà fino al febbraio 2016. Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs, esprime soddisfazione ma auspica “che l’azienda comunque sia più attenta alle politiche commerciali per restare sul mercato siciliano e per garantire il perimetro aziendale oltre la scadenza dell’accordo. Ci aspettiamo che l’accordo venga applicato in maniera equa tra tutti i lavoratori”.

Carrefour evita il licenziamento di 77 dipendenti a Palermo e Trapani. Ma a che prezzo… 2015-07-01T06:40:37+00:00