La spiaggia di San Vito Lo Capo: la più bella d’Italia…e anche la più abusiva

La spiaggia di San Vito Lo Capo: la più bella d’Italia…e anche la più abusiva.  Da un lato Legambiente elegge la spiaggia di Bue Marino, a San Vito Lo Capo, come la più bella d’Italia. Dall’altro lato di scopre che quasi tutti gli stabilimenti, più di 2000 ombrelloni e 4000 lettini, sono abusivi.

Dopo diverse denunce degli anni scorsi  la procura di Trapani ha disposto il sequestro di 17 delle 18 aziende di noleggio ombrelloni e lettini sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. Sigilli per circa 4200 lettini e 2100 ombrelloni. Escluse dal sequestro solo  la ditta Scarcella e le concessioni degli alberghi. Undici aziende appartengono al nucleo  familiare Di Liberto. Chi sono? Basta ricordare che uno dei Di Liberto che aveva ottenuto una concessione nella spiaggetta del “bue marino” a Makari fu colto in flagranza di reato mentre con un’escavatore frantumava la scogliera per rendere più agevole l’accesso alla spiaggetta. Il provvedimento è stato eseguito dalla capitaneria di porto con l’ausilio della guardia di finanza e e dei carabinieri.

L’indagine, coordinata dal procuratore Marcello Viola e dai sostituti Sara Morri e Anna Trinchillo, ha consentito di portare alla Posto@sole_2_TpOggiluce i ripetuti abusi e violazioni da parte di soggetti che, pur godendo di concessioni relative a porzioni di spiaggia molto piccole – 20 o 30 metri quadrati, giusto lo spazio per custodire lettini e ombrelloni da affittare – in realtà avevano realizzato un vero e proprio “monopolio” dell’intero arenile che occupavano, fin dalle prime luci del giorno, con teli da mare allontanando – in maniera, a volte, neppure troppo velata – i frequentatori che non intendevano avvalersi dei loro servizi.

La spiaggia di San Vito Lo Capo: la più bella d’Italia…e anche la più abusiva 2015-08-07T12:31:23+00:00