Nuova asta per gli hotel di lusso siciliani di Acqua Marcia Turismo Spa

Nuova asta per gli hotel di lusso siciliani di Acqua Marcia Turismo Spa. La precedente gara, infatti (che abbiamo raccontato in questo articolo) si è chiusa con un nulla di fatto. E ora pertanto si rifà la gara, ma con una valutazione molto inferiore.
All’asta vanno Villa Igiea, il Grand Hotel et des Palmes e l’Excelsior di Palermo; l’Excelsior di Catania; il San Domenico di Taormina; l’Hotel des Etrangers di Siracusa. Valutazione complessiva, poco sotto i 190 milioni di euro per acquistare immobili di pregio e azienda, nettamente inferiore alla base d’acquisto della precedente asta, che si aggirava su poco meno di 250 milioni di euro.

Tra i potenziali interessati vi sono i grandi gruppi internazionali del settore (si fa il nome di Best Western) ma anche investitori finanziari come i fondi sovrani. Tra i nomi già circolati quello di Hamed Bin Al Hamed della famiglia reale di Abu Dhabi che sarebbe interessato a quattro hotel del pacchetto Acqua Marcia. Il ricavato della vendita degli alberghi siciliani andrà ai creditori in quota parte. I beni mobili contenuti negli alberghi, arredi, poltrone, sofà, quadri, statue, eccetera, vincolati o non, formeranno oggetto di una procedura separata di vendita affidata alla casa d’aste «Gioielli di carta» e gli acquirenti delle strutture alberghiere avranno diritto di prelazione da esercitare entro 60 giorni dalla vendita provvisoria.

Nuova asta per gli hotel di lusso siciliani di Acqua Marcia Turismo Spa 2015-09-21T10:46:28+00:00