Frana sull’autostrada Catania – Messina. Sicilia spaccata in tre (e c’è chi parla del Ponte….)

Frana sull’autostrada Catania – Messina. Sicilia spaccata in tre (e c’è chi parla del Ponte….).   Dopo il crollo del viadotto Himera sull’autostrada Palermo – Catania, ora è una frana a mettere in ginocchio la viabilità tra Catania e Messina. La Sicilia è divisa in tre parti, con tutti i mezzi pesanti fermi perché lungo la statale 114, sulla quale viene deviata la circolazione, c’è un angusto sottopasso che rende arduo il transito ai camion.

Il percorso alternativo varato dalla Prefettura è infatti impraticabile per i mezzi pesanti. “Da oggi tutte le derrate alimentari saranno portate al macero – dice l’Ance Sicilia, l’associazione dei costruttori edili – e quasi tutte le province dell’Isola soffriranno per la difficoltà di approvvigionamento di merci e generi di prima necessità, di materie prime e semilavorati per l’industria manifatturiera e di materiali per il settore delle costruzioni”.

Nel corso di una riunione del Comitato Operativo Viabilità, si è convenuto di deviare provvisoriamente il traffico veicolare in transito sulla SS 185 di Sella Mandrazzi che collega Barcellona P.G. a Giardini-Naxos.

Si lavora senza sosta per cercare di riaprire la corsia lato mare della A-18, l’autostrada Catania-Messina chiusa a causa di una frana tra Giardini Naxos e Roccalumera.

La montagna che sovrasta Letojanni è scivolata sulla corsia a monte, ma detriti sono fini anche sull’altra direttrice che da Catania conduce a Messina. Fonti della Protezione Civile fanno sapere che sono in corso dei sopralluoghi per tentare di aprire al più presto possibile la corsia che costeggia il mare. La decisione è stata assunta dopo un vertice in Prefettura a Messina a cui hanno partecipato i rappresentati del Consorzio autostrade siciliane, quelli delle forze dell’ordine e gli esperti della Protezione civile.

Quello che è stato più volte (e da più parti) puntualizzato è che ‘l’autostrada sarà riaperta solo quando le condizioni di sicurezza saranno garantite’ per il transito degli autoveicoli. Oggi sul luogo della frana arriverà l’assessore regionale al Territorio, Maurizio Croce. La Sicilia in questo momento è tagliata in tre parti: dopo il cedimento del viadotto Himera sulla Palermo-Catania che ha spezzato l’asse Est-Ovest, adesso con la frana che ha invaso la A18 è interrotta anche la verticale Nord-Sud.

Frana sull’autostrada Catania – Messina. Sicilia spaccata in tre (e c’è chi parla del Ponte….) 2015-10-06T06:17:02+00:00