Terre di Bruca chiude la vendemmia con l’iniziativa Cantine in fermento

Domenica 18 ottobre Terre di Bruca chiude il periodo dedicato alla vendemmia con l’iniziativa Cantine in fermento.

Un’intera giornata dedicata a tutti gli amanti del vino e a chi è curioso di scoprire il processo di vinificazione, a partire proprio dalla fermentazione dei mosti. Sarà un modo per comprendere come dal mosto possa nascere un vino piuttosto che un altro, puntando a far percepire la meticolosità utilizzata nei processi agronomici di produzione dell’uva messi in campo per avere prodotti genuini, vini che sappiano parlare del territorio.

Particolare risalto verrà dato alla cosiddetta vendemmia sensoriale. Le aziende non lavorano secondo parametri statistici ma secondo canoni sensoriali: attenzione al gusto dell’uva per decidere il momento della raccolta e, allo stesso modo, al gusto dei mosti per applicare determinate lavorazioni enologiche e ottenere così vini con una spiccata personalità aziendale.

Dopo due giornate dedicate alle aziende e agli esperti di settore (12-13 ottobre), “Cantine in fermento” sarà quindi il modo migliore per vivere l’attività della cantina e per assaggiare i prodotti Terre di Bruca tra musica, show cooking, percorsi guidati e degustazioni.

L’evento si terrà, come anticipato, domenica 18 ottobre 2015 dalle 10.00 alle 18.00, ingresso 15€, presso le Fattorie Azzolino a Camporeale (PA): continua dunque il sodalizio tra le due aziende vinicole che da qualche mese stanno portando avanti un progetto comune.

«Con questa iniziativa, Terre di Bruca vuole donare a tutti i visitatori il “fermento” che anima l’Azienda – racconta Daniele Barbera, amministratore della società – in questo periodo denso di fatica, ma anche di emozione, che porterà alla trasformazione del mosto in vino. Tutta Terre di Bruca è in fermento e ha in cantiere tante novità, dai prodotti al packaging”.

Terre di Bruca chiude la vendemmia con l’iniziativa Cantine in fermento 2015-10-08T11:56:08+00:00