Se Ustica Lines si affida agli studenti per cambiare nome…

 Tra i lavori più disprezzati e poco valorizzati, dopo quello del giornalista, c’è sicuramente quello del pubblicitario. E così molte aziende, ma anche gli enti pubblici, quando devono fare qualcosa di creativo, pur di non pagare un’agenzia pubblicataria, cioè dei professionisti formati, che di mestiere fanno questo, aiutano cioè le aziende a comunicare meglio, lanciano improbabili concorsi di idee, o, soprattutto, coinvolgono le scuole, dove si possono trovare idee facilmente e soprattutto gratis. L’ultimo caso è quello Ustica Lines. La compagnia di navigazione vuole cambiare nome, e si affida … ad un concorso per gli studenti. Geniale, no? Cambiare nome, in un brand, un marchio, una compagnia di navigazione, è una delle cose più delicate che si possano fare. Siccome il proprietario della compagnia, Morace, è anche proprietario del Trapani Calcio, viene da fare un paragone: è come se il Trapani affidasse una partita per i play off per la promozione ai ragazzini che più si sono distinti nelle scuole in educazione fisica…

Il concorso di Ustica Lines è rivolto solo agli studenti delle scuole elementari e medie delle Isole minori della Sicilia, una platea, immaginiamo, di non più di 200 bambini, mettendo una borsa di studio di 2000 euro come premio. Un’agenzia di comunicazione seria per un lavoro di questo tipo (trovare il nome, registrare e ideare il relativo marchio, l’immagine coordinata, l’adattamento per i mezzi della ditta, eccetera…) potrebbe anche chiedere, giustamente, dieci volte questa cifra. Si dirà, è un modo per coinvolgere gli studenti delle isole sul futuro di un mezzo di trasporto che per loro significa tanto. Ma magari gli studenti potrebbero essere coinvolti in altri momenti: quando si tratta di migliorare il servizio stesso, ad esempio. La compagnia di navigazione aveva scelto “Ustica Lines” come denominazione in omaggio al primo collegamento effettuato, da Napoli per Ustica, Favignana e Trapani. Ad oggi Ustica Lines collega la Sicilia a tutte le Isole minori siciliane, a Reggio Calabria; attraverso Trieste Lines, copre anche i collegamenti con la penisola istriana. Questo il comunicato della compagnia:

Ustica Lines è la compagnia con la più grande flotta di mezzi navali veloci al mondo, ha realizzato un cantiere navale nel quale si costruiscono aliscafi di ultima generazione. La nuova denominazione per Ustica Lines deve servire a rappresentare tutto questo. Nella ricerca del nome più adatto per esprimere l’attività che svolge in tutto il mondo, affidarsi alla creatività ed alla fantasia dei ragazzi delle Isole minori della Sicilia, che “convivono” con Ustica Lines e la sentono vicina e familiare è sembrata la via più sensata: chi meglio di chi ne usa i mezzi può rappresentarla. Entro il 1° dicembre prossimo si potranno far pervenine le idee, utilizzando l’apposito modulo che si può scaricare dal sito ufficiale della società www.usticalines.it. Una giuria composta da membri scelti dalla Società valutaterà le proposte presentate, prendendo in considerazione quanto il nome sia accattivante, pertinente all’attività svolta dalla compagnia, facile da pronunciare e ricordare. Si può partecipare sia singolarmente sia in gruppo, presentando una sola proposta. Il vincitore sarà proclamato entro il 15 dicembre prossimo venturo. Il regolamento integrale del concorso è fruibile sul sito ufficiale della società www.usticalines.it

Se Ustica Lines si affida agli studenti per cambiare nome… 2015-10-25T13:28:41+00:00