Bcc Don Rizzo di Alcamo, soci al voto per il nuovo vertice

Bcc Don Rizzo di Alcamo, soci al voto per il nuovo vertice. Oggi prima convocazione, domenica la seconda. L’istituto è in una fase molto delicata, dopo la morte in un incidente stradale la scorsa estate del direttore generale Carmelo Guido. Ma la Bcc Don Rizzo è anche sotto la lente della Banca d’Italia che ha mandato gli ispettori  per alcune irregolarità nella gestione del credito. All’assemblea di oggi e domenica si arriva dopo un rinvio del 4 Ottobre. Sono 4000  i soci della Bcc Don Rizzo chiamati al voto. A concorrere a presidente del Cda è il commercialista palermitano Sergio Amenta.  La banca opera con 17 sportelli, otto in provincia di Trapani, otto in provincia di Palermo, uno ad Agrigento. I dipendenti della Bcc Don Rizzo sono 129.  Nel 2013 ha acquisito la BCC del Belice con altri tre sportelli: venne garantita la tutela del risparmio e la presenza territoriale del Credito cooperativo con la Bcc Don Rizzo che si accollò attività e passività dell’ azienda bancaria Banca di credito cooperativo del Belice e dei relativi tre sportelli siti a Partanna, Montevago, e Marinella di Selinunte

L’ultimo bilancio approvato, quello del 2014, segna una perdita di esercizio pari a 4,3 milioni di euro, , con una variazione di +618,7% rispetto all’anno precedente, cioè 3,7 milioni di euro in più.  La  Bcc Don Rizzo, è la seconda Banca di credito cooperativo della Sicilia, preceduta da quella con sede principale a San Cataldo.

Bcc Don Rizzo di Alcamo, soci al voto per il nuovo vertice 2015-11-06T10:12:30+00:00