Trapani, ecco alcune opportunità per le imprese

Lavori, servizi e forniture sono le tre macro-categorie principali degli appalti in Italia: il nostro tour si ferma a Trapani, per scoprire insieme quali sono i bandi aperti per le imprese che vogliono investire in Sicilia.

Lavori all’Ospedale. Cominciamo con la procedura di gara indetta dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani per l’esecuzione dei lavori di adeguamento dell’impianto elettrico dell’Ospedale S. Antonio Abate di Trapani alle prescrizioni dei Vigili del Fuoco. Come si apprende dal database dedicato di Appaltitalia sugli appalti a Trapani, l’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con il criterio del prezzo più basso e riguarda, come detto, interventi pressi l’Ospedale “S. Antonio Abate”, sito in Via Cosenza n. 82 – Erice Casa Santa. L’importo complessivo dell’appalto, compresi gli oneri per la sicurezza e il costo della manodopera, ammonta a 641.982,39 euro, e il plico contenente l’offerta e la documentazione, a pena di esclusione, deve essere sigillato e pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, entro le ore 09,00 del 26/11/2015, esclusivamente all’indirizzo: Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani – Via Giuseppe Mazzini n. 1 – 91100 Trapani – Ufficio protocollo.

Alloggi popolari. L’Istituto Autonomo delle Case Popolari di Trapani ha avviato un bando per affidare dei lavori di recupero di urgenza, necessari per il riattamento di 25 alloggi popolari realizzati ex lege 166/75 in Alcamo, per la precisione nel lotto 9 di via Francesco Guicciardini. L’importo a base d’asta è di 220mila euro, l’appalto avrà una durata di nove mesi e per presentare la propria offerta c’è tempo fino al 3 novembre.

Servizi all’Ospedale di Pantelleria. Cambiamo tematica e categoria, passando ai servizi: qui spicca la procedura avviata dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani per l’affidamento del servizio di gestione cucina del Presidio Ospedaliero di Pantelleria per un periodo di dodici mesi. Si tratta, nel dettaglio, della ristorazione per degenti e ricoverati in “day hospital”, nonché operatori del servizio 118; il prezzo posto a base d’asta è di 40 euro a pasto, per un ammontare complessivo del servizio pari a oltre 187mila euro. La scadenza del bando è prevista per il 5 novembre.

Concessione all’Aeroporto. La Airgest S.p.A. (ovvero, la società di gestione aeroporto di Trapani Birgi) rende noto che intende acquisire manifestazioni di interesse, a scopo esplorativo, finalizzate alla selezione di idonei operatori economici, in possesso dei requisiti tecnico–organizzativi ed economico–finanziari, disponibili ad essere interpellati per l’affidamento in sub concessione di spazi siti presso i luoghi di competenza della Società. In particolare, ha avviato una manifestazione di interesse per la locazione di stalli auto, ubicati all’interno del sedime aeroportuale di Trapani – Birgi, e di postazioni “front office” interne alla hall arrivi del terminal passeggeri, da destinarsi all’attività di autonoleggio senza conducente (rent a car). Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire, pena l’esclusione dalla selezione, a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo direzione@pec.airgest.it entro il prossimo 31 dicembre, e l’oggetto della mail certificata dovrà contenere la seguente dicitura: «Manifestazione di interesse all’affidamento della locazione stalli auto e postazioni “front office”, da destinarsi all’attività di autonoleggio senza conducente (rent a car)». Le stesse dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante o da soggetto munito di poteri di rappresentanza.

Valorizzazione delle Isole Egadi. Il Comune di Favignana, Ente gestore della “Area Marina Protetta Isole Egadi”, intende avviare una ricerca di mercato finalizzata alla ricezione di manifestazioni d’interesse per attività di sponsorizzazione da parte di operatori potenzialmente interessati – soggetti sia pubblici che privati – al finanziamento a titolo di Sponsor dei progetti di tutela e valorizzazione ambientale. Per proporre la propria candidatura e il progetto c’è tempo fino al 31 dicembre.

Trapani, ecco alcune opportunità per le imprese 2015-11-17T12:53:41+00:00