Ars, finalmente i presidenti delle Commissioni. E una capogruppo per il Pd

Dopo settimane di imbarazzante stallo, l’Ars, il parlamento della Regione Siciliana, può tornare a lavorare (ma vabbè, ora ci sono le feste di Natale, chi si muove…). Sono stati infatti nominati i presidenti delle commissioni, e il Pd ha un nuovo capogruppo, dato che Antonello Cracolici è andato a fare l’assessore all’Agricoltura.

Alice Anselmo è il nuovo capogruppo del Pd all’Ars. La deputata era al ballottaggio con Luca Sammartino che, indicato dai renziani di Davide Faraone, all’inizio della riunione del gruppo parlamentare ha comunicato il suo ritiro. Anche Alice Anselmo fa parte dell’area renziana: al primo turno aveva ottenuto 9 voti contro i 7 di Sammartino, A  votarla il correntone di sinistra, che raggruppa giovani turchi, ex cuperliani e area Speranza. La riunione del gruppo è ancora in corso per l’elezione formale del nuovo presidente. Eletta nel listino del presidente Crocetta, la deputata Anselmo dall’inizio della legislatura, tre anni fa, ha cambiato sei gruppi parlamentari prima di approdare al Pd: Megafono, Territorio, Drs, Udc, Misto, Articolo 4. Della Anselmo si parlò anche come possibile assessore nel Crocetta ter.

“Con il rinnovo delle Commissioni legislative, il Parlamento siciliano è di nuovo nella pienezza delle sue funzioni e riparte con maggiore slancio. Adesso il Governo non ha più alibi. Depositi, senza più ritardi, il Bilancio e la Finanziaria”. Lo afferma il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, commentando l’elezioni dei presidenti delle Commissioni parlamentari.

In particolare:

– Salvatore Cascio è stato eletto presidente della prima commissione Affari istituzionali all’Ars. L’esponente di Sicilia Futura ha ottenuto 9 voti superando al ballottaggio Margherita La Rocca Ruvolo (Udc) che si è fermata a 5 preferenze. Il primo turno di votazione si era chiuso con Cascio e La Rocca Ruvolo a 5 voti, Giovanni Di Giacinto (Megafono-Pse) 4 voti. I due vicepresidenti e il segretario saranno eletti in un secondo momento.

– Vincenzo Vinciullo (Ncd) è stato eletto presidente della seconda commissione Bilancio dell’Ars: ha ottenuto 9 voti, superando alla prima votazione Giovanni Di Giacinto (Megafono-Pse) che si è fermato a 4 voti.

– Giuseppe Laccoto (Pd) è stato eletto presidente della terza commissione Attività produttive dell’Ars. Laccoto ha ottenuto 14 voti su 14 presenti.

– Mariella Maggio (Pd) è stata eletta presidente della quarta commissione Territorio e Ambiente dell’Ars. Maggio ha ottenuto 8 voti, superando alla prima votazione il presidente uscente Giampiero Trizzino (Movimento 5 Stelle), che si è fermato a 7 preferenze.

Marcello Greco (Sicilia Futura) è stato eletto presidente della quinta commissione Cultura Formazione e Lavoro all’Ars. Greco, presidente uscente, alla prima votazione ha ottenuto 8 voti superando Margherita La Rocca Ruvolo (Udc) che si è fermata a 7 preferenze.

 –  Giuseppe Digiacomo (Pd) è stato eletto presidente della sesta commissione Sanità dell’Ars. Digiacomo, presidente uscente, ha ottenuto 13 voti alla prima votazione. Edgardo Bandiera (Fi) ha ottenuto 2 preferenze.

 – Concetta Raia (Pd) è stata eletta presidente della commissione UE dell’Ars. Raia è stata eletta alla prima votazione con 9 preferenze, superando Francesco Cascio (Ncd) che ha ricevuto 4 voti e Claudia La Rocca (M5S) che ha ottenuto 2 voti.

Ars, finalmente i presidenti delle Commissioni. E una capogruppo per il Pd 2015-12-03T10:02:44+00:00