Ragusa, Trasporto disabili: Vinta la Battaglia, ma non la Guerra

Dopo la notizia della sospensione del servizio del trasporto ai disabili disposta dal commissario del Libero Consorzio di Ragusa in  seguito al taglio dei fondi regionali, argomento del quale ci siamo occupati dando risalto all’accorato appello di una mamma alle istituzioni che rivendicava il diritto allo studio per la propria figlia (leggi qui), ieri è stato un susseguirsi di riunioni e comunicati stampa, soprattutto da parte di quei partiti che si trovano all’opposizione del Governo Crocetta. Dalla Giunta regionale non è arrivata nessuna nota in risposta alle dure critiche, ma ieri sera è pervenuto alla stampa un comunicato a firma del commissario Dario Cartabellotta attraverso il quale si annuncia il ripristino del servizio, ma fino al 28 Febbraio, ecco il comunicato:

«Una disposizione straordinaria del commissario Dario Cartabellotta consentirà di far ripartire i servizi per gli studenti disabili, probabilmente da martedì e sino al 28 febbraio, in attesa che si concretizzi il contributo straordinario della Regione siciliana che possa evitare l’attuale dis-equilibrio finanziario dell’Ente in questo momento, dopo il mancato trasferimento di 2,4 milioni di euro rispetto al bilancio di previsione approvato lo scorso novembre.

La determina commissariale dispone al dirigente del settore ‘Politiche sociali’ di riattivare il servizio di trasporto e di assistenza specialistica per gli studenti disabili per venire incontro ad un diritto costituzionalmente garantito qual è quello dello studio, pur nella consapevolezza della forte criticità finanziaria in cui versa il Libero Consorzio Comunale di Ragusa dopo il decreto di riparto sui trasferimenti fatto dalla Regione siciliana il penultimo giorno dell’anno.

“Il mio provvedimento – dice Cartabellotta – ha i crismi della straordinarietà e l’ho assunto perché ho avuto ampia rassicurazione dal presidente Crocetta che all’interno della Finanziaria regionale verrà previsto un finanziamento straordinario per il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, preso atto della penalizzazione subìta in sede di riparto. Ho accettato la nomina a Commissario straordinario di Ragusa consapevole delle difficoltà che mi aspettano e il primo atto era quello quello di far partire i servizi per gli studenti disbaili anche con una mia straordinaria assunzione di responsabilità”»

 

 

La nota dei 5 Stelle: buon risultato, ma vigileremo

disabili lorefice

«Grazie all’impegno di tutte le parti in causa si è sbloccato, almeno fino al 28 febbraio, il servizio di assistenza e trasporto degli alunni disabili -lo dice la parlamentare del Movimento Cinque Stelle, Marialucia Lorefice-. Vigileremo affinché si possa rendere strutturale quello è il diritto allo studio di questi giovani, un diritto costituzionalmente sancito che non può, lo ribadisco, essere gestito come un’emergenza come ancora accade. Situazioni come quelle di questi giorni non dovrebbero essere pensabili in una democrazia che rispetta i diritti, specialmente se si parla di minori e persone vulnerabili. Il Governo regionale la deve smettere di fare il gioco delle tre carte gestendo questi servizi come fossero un coniglio uscito da un cilindro, facendo la ‘grazia’ a questi studenti. Queste sono le priorità sulle quali non si deve derogare. È sembrata e sembra una corsa contro il tempo, tutti che parlano con tutti, tutti a chiedere, ad informarsi, ad incontrarsi, a cercare di capire come fare per aiutare queste famiglie. Non è civiltà, non è degno di chi ha il potere finale di dire sì o no. Il dott. Cartabellotta va ringraziato soprattutto per come ha gestito il problema oltre che per come ha portato alla soluzione, seppur momentanea. Oggi pomeriggio tutto questo è stato il tema centrale del convegno “Integrazione e inclusione scolastica degli alunni con disabilità nel periodo di crisi” che si è tenuto ad Ispica organizzato da diversi Enti, scuole e associazioni. Anche questi sono momenti fondamentali, non solo per l’approfondimento e l’analisi di una tematica così delicata per la società ma di rilevante importanza per la presenza di più soggetti, anche tra i relatori e coloro che a vario titolo sono intervenuti, che si siedono allo stesso tavolo confrontandosi e mettendosi in gioco per il bene comune. Solo mettendo al centro l’individuo si può comprendere l’importanza di poter dire oggi che i servizi per i giovani proseguiranno fino alla fine del mese prossimo».

Ragusa, Trasporto disabili: Vinta la Battaglia, ma non la Guerra 2016-01-09T09:06:03+00:00