Mutui sempre più convenienti, aumentano le richieste in Sicilia

Ottime notizie quelle diffuse in queste ore dalla Crif, per quel che riguarda l’erogazione di mutui bancari. L’anno appena trascorso, infatti, ha segnato un deciso cambio di rotta rispetto all’ultimo triennio, facendo registrare un incremento delle richieste del 39% circa. Gran parte del merito si deve ai tassi di interesse che, grazie ai cali degli ultimi 12 mesi, risultano essere sempre più convenienti.

Le zone che hanno fatto registrare l’aumento più significativo delle richieste di mutui per l’acquisto della casa sono Siracusa, Catania e Palermo (+50%). Per contro va detto che, sempre secondo la Crif, continua a scendere l’importo medio richiesto che, ora, si attesta sui 122 mila euro.

Una boccata di ossigeno, per il mercato immobiliare, che ha vissuto anni di crisi durissima dopo il periodo “d’oro” del 2000-2006 in cui i prezzi delle case hanno fatto registrare aumenti senza precedenti. I recenti ribassi hanno permesso alle quotazioni di riallinearsi ai livelli degli stipendi. I mutui convenienti, poi, hanno dato il giusto sprint per una ripartenza del settore.

Tornando a parlare di tassi di interesse cerchiamo di capire qual è la situazione che si prospetta, oggi, a chi si reca in banca per richiedere un finanziamento per l’acquisto di un immobile. Oggi si possono trovare ottimi mutui convenienti con un tasso di interesse fisso intorno al 3% e variabile tra il 2 e il 2,5%. Il calo, rispetto ai 12 mesi precedenti, è di almeno 2 punti percentuali.

A questo va aggiunto che i prezzi delle case, negli ultimi anni, sono scesi in maniera significativa con una media nazionale di circa il 25%. Questo giustifica anche il calo dell’importo medio richiesto relativo ai mutui bancari. Insomma oggi comprare casa con il mutuo è molto più conveniente di quanto non fosse 3 o 4 anni fa.

Tra i finanziamenti più interessanti non possiamo non segnalare le offerte di Banca Intesa (Domus Fisso) che viene proposto con tasso di interesse fisso del 2,60%, Credem, con tasso fisso del 2,80% e Hello Bank con un tasso fisso del 3%. Tra i variabili spicca, invece, il mutuo arancio di Ing Direct che viene proposto ad un tasso dell’1,50%.

Il trend dovrebbe consolidarsi anche per l’anno in corso. Al momento, infatti, non vi sono i presupposti perchè si possa concretizzare un aumento dei tassi di interesse. Questo significa che i mutui casa rimarranno vantaggiosi ancora a lungo. Anche le quotazioni degli immobili non dovrebbero salire (anzi, molti analisti prospettano un ulteriore assestamento con cali nell’ordine del 5-10%).

Se questo scenario dovesse concretizzarsi si potrebbe assistere, a partire dal prossimo anno, ad una progressiva ripresa del mercato, seppur in maniera non omogenea. Gli immobili che dovrebbero beneficiare di questo trend, infatti, saranno quelli maggiormente appetibili sul mercato, ossia quelli che offrono un valore aggiunto.

Mutui sempre più convenienti, aumentano le richieste in Sicilia 2016-01-29T18:38:55+00:00