Mafia: accordo Demanio – Agenzia su beni confiscati

Il direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e il direttore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC), il prefetto Umberto Postiglione, hanno firmato una convenzione per completare il passaggio di funzione e di atti sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

La collaborazione assicura il proseguimento delle attività di amministrazione, destinazione e monitoraggio degli immobili e rende così completa all’ANBSC la conoscenza del patrimonio confiscato.

A seguito delle norme previste dal Codice Antimafia, l’accordo, che ha la durata di 3 anni, regolamenta anche la consegna all’ANBSC della documentazione relativa ai beni confiscati fino ad ora gestiti dalle Direzioni Regionali dell’Agenzia del Demanio. Si definiscono, infine, tempistiche e iter di verifica di idoneità all’uso governativo, ovvero della possibilità di utilizzare gli immobili definitivamente liberi per finalità e necessità istituzionali e sociali (emergenza abitativa e sostegno alle famiglie dei bimbi ricoverati in centri di eccellenza pediatrica).

Mafia: accordo Demanio – Agenzia su beni confiscati 2016-02-12T19:17:36+00:00