“Sicilia Democratica” entra nell’Udc? I deputati dell’Ars smentiscono

“In merito a quanto pubblicato su vari quotidiani regionali, relativo al presunto passaggio del deputato Salvatore Giuffrida, unitamente a tutto il gruppo di Sicilia Democratica, all’interno delle fila dell’Udc, dichiaro formalmente, in qualità di capogruppo, che in atto le condizioni per uno sciglimento del movimento politico e del gruppo parlamentare di Sicilia Democratica non sussistono”. Lo dice l’onorevole Giambattista Coltraro, che aggiunge: “Il gruppo  che presiedo guarda con grande interesse alla formazione di un nuovo progetto politico di area moderata e riformista che possa contribuire ad un reale sviluppo del nostro territorio, ma ancora i contorni dello stesso non sembrano ben delineati. Stamani si è formalmente riunito il gruppo parlamentare di Sicilia Democratica, alla presenza di tutti i deputati, e da loro è giunta la conferma di una rinnovata volontà di continuare il progetto politico originariamente creato dall’onorevole Leanza”.

Anche l’onorevole Giuffrida interviene sulla vicenda: “Smentisco categoricamente di avere mai rilasciato alcuna dichiarazione in merito ad un mio passaggio all’Udc, in quanto ancora lavoro all’interno del gruppo parlamentare di SD e a pieno regime, avendo, il gruppo, lo scopo di portare avanti alcuni progetti di legge importanti per la Sicilia, quali quello sulle associazioni di promozione sociale e quello sulla riorganizzazione del corpo della polizia locale”.

“Sicilia Democratica” entra nell’Udc? I deputati dell’Ars smentiscono 2016-04-26T09:03:38+00:00