Asta telematica: dal 27 dismissioni immobili del Fondo pensioni Sicilcassa

Per la prima volta in Sicilia notai palermitani dell’Aspep – l’associazione notarile che su delega dell’autorità giudiziaria si occupa delle aste nell’ambito delle procedure esecutive immobiliari – saranno i ‘banditori’ di un’asta telematica. E per la prima volta in Italia l’asta via web riguarderà la vendita all’asta di un blocco di immobili di un’istituzione privata. Si tratta del Fondo pensioni per il personale della Cassa Centrale di Risparmio Vittorio Emanuele. Stamattina, a Palazzo Moncada, nella sede del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Palermo e Termini Imerese, si è svolta una dimostrazione pratica del sistema di utilizzo della aste telematiche per la dismissione di patrimoni immobiliari pubblici e privati.
Sicurezza, tracciabilità, accessibilità dei cittadini e trasparenza. Sono alcune delle caratteristiche della RAN – Rete aste notarili – un sistema informatico che coniuga la garanzia notarile con l’innovazione tecnologica. Attualmente sono abilitati alla RAN 772 notai sul territorio nazionale. La RAN è stata realizzata dal Consiglio nazionale del Notariato in collaborazione con la società Notartel. “Siamo lieti di tenere a battesimo a Palermo questo strumento innovativo – ha detto nel corso del suo intervento Enzo Giunta, Presidente del Fondo pensioni per il personale della Cassa centrale di Risparmio -. Ci siamo rivolti all’Aspep per garantire la massima trasparenza e l’impenetrabilità a soggetti o organizzazioni che operano al di fuori della legalità”.
Le aste telematiche sono sicure perché eliminano il rischio di turbative e clonazioni, assicurano la tracciabilità degli atti e l’identificazione dei soggetti che partecipano alla procedura pur se da un terminale remoto. Permettono di ampliare la platea di persone potenzialmente interessate all’immobile e nello stesso tempo di diminuire i costi per l’acquirente che non si deve spostare fisicamente presso la sede dell’asta, ma può partecipare da tutta Italia e, in futuro anche dall’estero, tramite i notai collegati alla piattaforma. Le aste telematiche garantiscono trasparenza, in quanto gli attori del sistema assistono in tempo reale a tutti gli eventi.
Le aste telematiche, oltre che per la dismissione di immobili appartenenti ad Enti pubblici e privati, sono utilizzate anche in sede giudiziale: il totale del valore di aggiudicazione delle aste telematiche giudiziarie gestite tramite il sistema RAN relative a fallimenti e procedure esecutive è di quasi 68 milioni e 400 mila euro.
L’asta telematica relativa al blocco di immobili del Fondo pensioni per il personale della Cassa centrale di Risparmio inizierà il 27 giugno e si concluderà il 21 luglio. Sono in tutto 79 immobili, di cui 11 edifici cielo-terra per un valore di oltre 110 milioni di euro. Rispetto ai precedenti prezzi, il valore a base d’asta è stato mediamente ridotto del 20 per cento.
Sono intervenuti Alberto Calì, Presidente del Consiglio notarile distrettuale di Palermo, Tommaso Porcelli, Presidente ASPEP e i consiglieri Maurizio Citrolo e Letizia Russo, Guido Santonocito, responsabile del progetto e coordinatore Ufficio aste telematiche di Notartel, rappresentanti di alcuni Istituti bancari.

Asta telematica: dal 27 dismissioni immobili del Fondo pensioni Sicilcassa 2016-06-16T16:31:57+00:00