Dal 2006 l’aeroporto di Trapani ha visto transitare 12 milioni di passeggeri

 Dal settembre 2006 fino ad oggi l’aeroporto di Trapani ha visto transitare più di 12 milioni di passeggeri, garantendo collegamenti con tutte le principali mete europee e nazionali, per un’ offerta composta da 25 collegamenti complessivi, confermandosi uno dei principali aeroporti del sud Italia.

Per lo scalo di Trapani dopo un processo di verifica e revisione delle procedure, arriva anche la certificazione di Bureau Veritas Italia, che torna con forza a investire risorse e professionalità nel settore aeroportuale italiano, candidandosi a diventare partner dei più importanti scali aeroportuali del paese. Tale certificazione segna una svolta nel settore aeroportuale, attraverso la verifica di nuove e più puntuali procedure di verifica e controllo, in particolare in aree sensibili della gestione aeroportuale come quelle della safety e della security.

I servizi di assistenza a terra, progettazione delle nuove infrastrutture, gestione e monitoraggio della safety, sono infatti i punti di forza e i campi di azione della certificazione di qualità ISO 9001 che Bureau Veritas ha rilasciato a Airgest S.p.A., società concessionaria di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi.

La certificazione coincide per Airgest con un momento particolarmente importante nell’attività dell’aeroporto di Trapani, impegnato oltre che con Alitalia, in particolare con Ryanair nella definizione della nuova strategia commerciale per lo sviluppo del traffico aereo.

Quello di Trapani è il primo aeroporto certificato da Bureau Veritas nell’area del Mezzogiorno, in linea con la mission che Bureau Veritas sta perseguendo a livello mondiale nel settore aeroporti.

Dal 2006 l’aeroporto di Trapani ha visto transitare 12 milioni di passeggeri 2016-07-01T08:24:14+00:00