Ferrandelli si candida Sindaco a Palermo. Commissari dell’Udc in tutte le province siciliane

“Cinquant’anni possono bastare. Da mezzo secolo a Palermo si parla sempre delle stesse cose. Ci sono sempre gli stessi problemi irrisolti. Ora ci provo io: mi candido a sindaco di Palermo, una candidatura politica, senza padrini né padroni, che vuole parlare a tutti, innanzitutto ai cittadini”. L’ha detto l’ex deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli, annunciando la sua candidatura a sindaco di Palermo alle amministrative della primavera 2017, nel corso di una conferenza stampa in municipio.
Già candidato del Pd quattro anni fa, Ferrandelli fu battuto al ballottaggio dall’attuale sindaco Leoluca Orlando che ottenne circa il 70% delle preferenze. “Sono un uomo libero, che fa politica per passione e non per professione. L’ho dimostrato un anno fa lasciando la poltrona da deputato all’Ars e tornando al mio lavoro”, ha detto ricordando le ragioni delle sue dimissioni dall’Ars, in rotta con le scelte de governo regionale guidato da Rosario Crocetta (Pd).

UDC.  La segreteria nazionale dell’Udc nomina i commissari nelle nove province siciliane, dopo aver “preso atto – dice una nota – che i comitati provinciali risultano decaduti” a norma di statuto. La segreteria regionale era stata commissariata circa un mese fa – dopo la spaccatura tra vertici nazionali e locali – con l’arrivo di Antonio De Poli che aveva sostituito Gianluca Miccichè.
A Messina va Angelo Cera; a Catania Angelo Compagnon; Nedo Poli si insedia a Caltanissetta e a Enna; Salvatore Ruggeri a Palermo città e in provincia; Francesco Talarico a Ragusa e Siracusa; Nunzio Testa a Trapani e Agrigento.

Ferrandelli si candida Sindaco a Palermo. Commissari dell’Udc in tutte le province siciliane 2016-07-22T15:02:03+00:00