Agricoltura, pubblicati i decreti per ristrutturazione crediti e capitalizzazione aziende

Torna operativo  il fondo di ristrutturazione per le passività delle aziende agricole. Sono stati pubblicati i decreti che consentiranno, attraverso lo stanziamento di  13 milioni di euro, interventi di ristrutturazione dei crediti  agrari e  di capitalizzazione per le aziende che intendono rafforzarsi ed aumentare la competitività attraverso nuovi investimenti. 
Nel dettaglio i fondi consentiranno il pagamento degli interessi bancari di mutui decennali e la  concessione di contributi in conto capitale alle società cooperative e alle società agricole di capitali attraverso aiuti in regime ‘de minimis’. Le domande potranno essere presentate dal primo agosto 2016 al 31 ottobre 2016.
Secondo i calcoli dell’assessorato regionale all’Agricoltura con questo fondo potranno essere ristrutturati debiti per una cifra compresa fra 150 e 200 milioni di euro. 
“Abbiamo rimesso a regime il sistema della ristrutturazione delle passività agrarie – dice l’assessore regionale alle Risorse agricole Antonello Cracolici -. Per  rafforzare il nostro sistema di imprese ed accrescere la loro competitività abbiamo previsto la possibilità che le richieste di capitalizzazione per le società cooperative agricole non debbano più essere presentate dai singoli soci ma possano essere presentate dalle cooperative o dalle società.  Inoltre da ora in poi – conclude – ogni anno potranno essere presentate domande per la ristrutturazione dei debiti contratti fino al 31 dicembre dell’anno precedente. Fino ad oggi, invece, il sistema era ‘bloccato’ al 2010.”
Ecco il link per modulistica a maggiori informazioni
Agricoltura, pubblicati i decreti per ristrutturazione crediti e capitalizzazione aziende 2016-07-26T17:54:19+00:00