Torna in Sicilia “Calici di Stelle”

Torna in tutta Italia dal 6 al 14 agosto Calici di Stelle, l’appuntamento del Movimento Turismo Vino, organizzato in partnership con Città del Vino, che unisce sotto le stelle centinaia di piazze, borghi e cantine tra degustazioni, arte, musica, street food e le osservazioni astronomiche con l’Unione Astrofili Italiani – UAI.

“La sinergia tra cantine e comuni – ha detto il presidente del Movimento Turismo Vino, Carlo Pietrasanta – è il motore di Calici di Stelle e uno dei fattori indispensabili per lo sviluppo dell’enoturismo. Il successo crescente di questa manifestazione è la dimostrazione di come, rafforzando il dialogo tra i diversi attori, sia possibile realizzare azioni di marketing territoriale condivise che fungano da volano per il nostro settore e per l’economia dei territori”.

“Calici di Stelle – ha dichiarato il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon – ha il merito di raggiungere un vasto pubblico. E il perno di tutto questo è il valore della qualità dei territori, dei centri storici e del legame tra questi e i vini in degustazione. Le Città del Vino partecipano numerose, facendosi ambasciatrici di qualità della vita e dell’ambiente”.

Sono circa duecento i Comuni coinvolti in tutta Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, con degustazioni, incontri e spettacoli che valorizzano il rapporto tra vino e cultura.

Sono 4 in Sicilia i Comuni che prenderanno parte a ‘Calici di stelle’, manifestazione delle cantine vitivinicole organizzata ogni anno il 10 agosto. Degustazioni, telescopi, musica e arte a Castiglione di Sicilia e Zafferana Etnea (Ct), Sambuca di Sicilia (Ag) e Pachino (Sr).

A Castiglione di Sicilia (Ct) osservazione delle stelle e degustazioni di vini etnei al Castello di Lauria e nel borgo antico.

A Zafferana Etnea (Ct) serata di ‘Emozioni e Sapori dell’Etna’ con vari banchi d’assaggio di prodotti locali, formaggi, miele, dolci e pizza siciliana, in centro storico e nel parco comunale.

A Pachino (Sr) si brinda all’antico palmento di Rudini a Marzamemi; previsti show cooking, dibattiti, degustazioni di oltre 70 etichette di vini.

Infine a Sambuca di Sicilia (Ag) serata speciale con ‘Il Borgo dei Borghi’, in centro storico e al Terrazzi Belvedere, con brindisi alla terza vittoria di un comune siciliano nella competizione ‘Il Borgo dei Borghi’ promossa da Rai3-Alle Falde del Kilimangiaro.

“Anche in Sicilia ci attendiamo una partecipazione molto numerosa – afferma il coordinatore regionale delle Città del Vino, Calogero Impastato -. Una festa così importante, che convoglierà in 140 Comuni italiani oltre un milione di persone, è una grande prova di forza del turismo del vino, un fenomeno che non è una sagra del mangiare e bere ma un volano di sviluppo economico per tanti territori minori, che magari soffrono la marginalità geografica rispetto ai grandi centri, ma il cui potenziale può apportare un incremento di ricchezza all’Italia intera e un messaggio da veicolare sulla qualità. Una qualità che si fa globale e omnicomprensiva: dell’ambiente, dello stile di vita, della cultura e dei rapporti tra le persone”.

DONNAFUGATA. Un incontro magico che riempirà, oltre ai calici, anche il cuore e la mente, grazie ad un’esperienza originale e coinvolgente, che spazia dalla musica alla degustazione. Ad andare in scena sarà il“Notturno per vigna e percussioni” composto per Donnafugata da un artista innovativo comeNino Errera, chiamato a raccogliere le vibrazioni di un luogo ricco di storia e futuro al tempo stesso. Sarà lui – nel vigneto La Fuga – ad introdurre lo spettatore wine-lover in un racconto che non ha bisogno delle parole, ma gioca sull’universalità della musica, da sempre presente a Donnafugata.

Una partitura che trae ispirazione dal vento, dai colori della terra e del vigneto, e racconta l’energia della vita e della vendemmia; tutto ha un suono tutto ha un’anima, così tralci, foglie e vino saranno gli strumenti – insieme ad altre percussioni – dai quali l’artista produrrà un’armonia sorprendente, suscitando le emozioni che si possono assaporare nel teaser dell’eventohttp://bit.ly/Calici_Trailer.

Questo Calici di Stelle, il primo senza Giacomo Rallo, il fondatore di Donnafugata recentemente scomparso, assume un significato particolare, anche nei sentimenti: la vendemmia notturna dello Chardonnay – oggi adottata in diversi territori vitivinicoli di pregio – è stata sperimentata da Giacomo nel 1998 e a poi adottata per il vigneto La Fuga. Un’innovazione importante, che ha sfruttato le temperature più fresche della notte per preservare il corredo aromatico delle uve e per ridurre il consumo di energia durante la refrigerazione: soluzioni che hanno permesso di accrescere la qualità e di fare un concreto passo avanti in termini di sostenibilità ambientale.

Nella notte delle stelle, protagonista è il perfetto equilibrio fra l’uomo e la natura, un rapporto di amore reciproco fatto di cura e di dedizione che culmina nella raccolta delle uve. Un ’occasione unica per capire l’impegno e la passione con i quali vengono prodotti i vini di Donnafugata e per assaggiarli con maggiore intensità.

La degustazione dei vini aziendali porta il wine lover alla scoperta del “Le Collezioni”. Un modo originale di presentare i propri vini partendo dai desideri degli appassionati. Le Collezioni di Donnafugata rispondono al desiderio di Esclusività, Fascino, Sintonia e Buonumore.

Oltre ad alcune vecchie annate ormai fuori commercio dei vini icona, come Mille e una Notte e Ben Ryé, testimonial di straordinaria longevità, grande risalto sarà anche dedicato all’olioMilleanni: l’extravergine di Donnafugata amato dagli intenditori delle cultivar siciliane, sarà abbinato al pane di Russello e Tumminìa, gli antichi grani siciliani che la famiglia Vescera è da anni impegnata a preservare e valorizzare.

Il grande interesse per Calici di Stelle a Donnafugata porterà la community di Instagrammer siciliani a seguire l’evento live. e a documentarlo direttamente dal profilo aziendale, grazie altake over di @Donnafugatawine, la prima volta per una cantina italiana. Su Facebook e Periscope sarà invece possibile seguire il video racconto, per vivere e condividere la magia della notte di San Lorenzo a Donnafugata.

FIRRIATO.  Una notte all’insegna del buon vino sotto un cielo stellato. Ritorna, dopo il successo dello scorso anno, l’appuntamento di Calici di Stelle, il grande evento dell’estate promosso dal Movimento del Turismo del vino e dall’Associazione dei comuni vitivinicoli italiani. Mercoledì 10 agosto alle ore 20:30 Firriato aprirà le porte di Baglio Sorìa Wine Resort, un vero e proprio angolo di paradiso della campagna siciliana, dove è possibile godere di uno dei panorami più belli e suggestivi della Sicilia occidentale.

La serata si aprirà nel vigneto di Nero d’Avola della Tenuta di Baglio Sorìa, con una visita guidata tra i filari dove lo staff tecnico illustrerà i punti di forza della filosofia produttiva Firriato che si basa su una viticoltura di precisione condotta a regime biologico. Seguirà il percorso eno- sensoriale proposto all’interno della corte centrale del baglio dove, tra le diverse postazioni si potranno scoprire le peculiarità delle 32 etichette dell’universo Firriato che permetteranno di vivere l’esperienza di un vero e proprio viaggio tra i terroir dell’azienda: dalle eleganti bollicine del Gaudensius prodotte sull’Etna ai top Wine, Harmonium, Ribeca e L’Ecrù che nascono nell’agro trapanese passando per i vini della linea Favinia prodotti a Calamoni di Favignana, considerati tra le più alte espressioni della viticultura eroica di mare.

Alle 22.30 il Belvedere di Baglio Sorìa sarà teatro dell’affascinante spettacolo dei fuochi che anticiperà il dj set curato da El Niño. Al wine bar dello Sky Lounge invece si potranno sorseggiare i drink della Firriato Mixology e gli innovativi Cocktail molecolari. Chiusura in grande stile con i fuochi d’artificio che illumineranno il cielo stellato di Baglio Sorìa.

Il costo d’ingresso per Calici di Stelle, che comprende la visita, la degustazione al baglio, e lo spettacolo dei fuoci è di 16 euro + 4 euro di caparra, che sarà restituita alla riconsegna del kit di degustazione; i tagliandi possono essere acquistati in prevendita al Baglio Sorìa Wine Resort mentre è possibile avanzare le prenotazioni chiamando al numero 366 6260186 oppure scrivendo a calicidistelle@firriatohospitality.it. Sono esclusi dalla quota di partecipazione i cocktail proposti al wine bar.

Nel ricco programma è previsto un momento dedicato ai winelovers più esperti con due tasting speciali: una degustazione verticale di quattro annate del top wine Ribeca, Perricone in purezza; e poi una degustazione dedicata ai Terroir autentici di Firriato con le seguenti etichette in degustazione: Favinia Bianco 2013 e 2014, Cavanera Rovo delle Coturnie Rosso 2007 e 2011, Harmonium 2005 e 2012. Il costo extra previsto per queste degustazioni a numero chiuso (da un minimo di 6 persone ad un massimo di 16) è pari a 20 Euro, con prenotazione obbligatoria.

Per chi volesse cenare al ristorante di Baglio Sorìa, lo Chef trapanese Gaetano Basiricò ha elaborato un sorprendente menù degustazione in occasione della Notte di San Lorenzo. Il costo riservato ai fan di Firriato è di 35 euro (due portate + dessert, bevande escluse).

Torna in Sicilia “Calici di Stelle” 2016-08-05T15:11:43+00:00