Palermo, Teatro Biondo: Alajmo ritira le dimissioni

Roberto Alajmo, direttore artistico del teatro Biondo, lo stabile di Palermo, ha ritirato le proprie dimissioni, annunciate lo scorso luglio e respinte dal Cda il 24 agosto. Alajmo aveva chiesto qualche giorno di riflessione e stamane, in una lettera inviata al Consiglio d’amministrazione, ha comunicato la sua intenzione di restare.

“Le mie dimissioni erano state dettate da motivazioni personali, politiche e professionali – scrive Alajmo – Ho ricevuto garanzie che mi consentono di guardare fiducioso al futuro del Biondo. Fra Regione, Comune, Fondazione e Consiglio d’amministrazione ora sembra esserci unanimità d’intenti. I lavoratori del Biondo sapranno cogliere il nuovo clima, facendo anche loro le scelte migliori per risanare il teatro, operazione indifferibile, pena la soccombenza definitiva. Il piano di risanamento è duro, ma spero che risulti sostenibile”. Il sindaco Leoluca Orlando, che di fatto lo aveva sfiduciato, adesso esprime “soddisfazione” per la decisione di Alajmo e auspica “la rapida definizione e l’avvio del nuovo cartellone e, al 31 dicembre, la chiusura in pareggio del bilancio 2016”.
Il teatro attende i finanziamenti dei soci Regione e Comune, mentre i lavoratori hanno da tempo subito una riduzione dello stipendio di circa il 40%. Alajmo, giornalista in aspettativa dalla Rai Sicilia, secondo quanto riportato dalla stampa locale ha un contratto da 130 mila euro l’anno.

Palermo, Teatro Biondo: Alajmo ritira le dimissioni 2016-08-29T14:59:15+00:00