Edilizia: da oggi in vigore in Sicilia il Testo unico

PALERMO. E’ entrata in vigore oggi la Legge 10 agosto 2016, n.16 che recepisce il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e che modifica le norme del settore edilizio, senza prevedere alcun regime transitorio.

Di fatto, vengono abrogate, tra le altre, le norme regionali relative ai procedimenti di comunicazione opere interne, di autorizzazione edilizia e concessione edilizia, per cui, non possono più essere istruiti i procedimenti connessi da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale, secondo le abrogate normative e rilasciati i relativi titoli

Da una prima lettura della norma, non ancora esaustiva, gli Uffici tecnici interessati hanno rilevato talune criticità operative e di interpretazione, dovute alla compresenza di norme in contrasto o che trattano parallelamente la medesima materia, e alla mancanza di un regime transitorio.

L’Amministrazione è tenuta a costituire un unico Ufficio per la trattazione delle pratiche edilizie, denominato Sportello Unico per l’Edilizia, quale unico punto di accesso per il privato in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti il titolo abilitativo e l’intervento edilizio oggetto dello stesso che fornisce una risposta tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazione comunque coinvolte. In particolare provvedendo ad acquisire i pareri e gli atti di assenso, comunque denominati, di tutti gli Enti. Resta salva la disciplina ex D.P.R. 160/2010 che ha istituito e governa il SUAP.

Il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore Emilio Arcuri hanno dichiarato che “malgrado le significative criticità del provvedimento legislativo, che non ha previsto alcun regime transitorio, i nostri uffici non si sono lasciati cogliere impreparati e grazie alla sinergia con la SISPI, la nostra società in house di servizi informatici, sin da Lunedi e senza alcuna soluzione di continuità, i cittadini ed i tecnici palermitani potranno inoltrare istanze e comunicazioni di interventi edilizi”.

Per le numerose criticità che emergono dal provvedimento del legislatore regionale la Giunta ha dato mandato al Capo Area Tecnica della R.U.I., sentito il Capo Area Lavoro Impresa e Sviluppo Economico, “di formulare puntuali quesiti all’Avvocatura Comunale, che valuterà il ricorso al parere del competente Dipartimento Regionale Urbanistica, in ordine alle criticità operative e di interpretazione, che sono state rilevate dagli Uffici tecnici interessati a causa della mancanza di un regime transitorio e della compresenza di norme in contrasto o che trattano parallelamente la medesima materia”.

L’amministrazione Comunale al fine di consentire a cittadini e tecnici sin dal primo giorno utile di poter utilizzare le nuove previsioni normative ha sin dalla pubblicazione dello scorso 19 agosto e malgrado il periodo feriale predisposto i necessari provvedimenti.

La Giunta ha approvato su proposta del Capo Area della Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture un complesso provvedimento deliberativo che adotta modelli e fornisce indirizzi operativi predisposto dai dirigenti del SUE, del SUAP e dell’Ufficio Città Storica (http://servizionline.comune.palermo.it/portcitt/jsp/home.jsp?modo=tabella)

Da lunedì mattina, quindi, sarà attivo un unico strumento informatizzato di accesso per le attività di Sportello Unico Edilizia che permetterà la presentazione delle istanze, delle dichiarazioni e delle segnalazioni on line con procedure guidate accessibili tramite autenticazione da predisporre anche per il funzionamento con il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini ed imprese relativamente alle competenze oggi ascritte al SUE, all’Ufficio Città Storica, ed al al SUAP

Oltre all’attività edilizia libera i nuovi procedimenti edilizi sono:

· Attività edilizia libera soggetta a CIL- (Art. 6 comma 2 – escluse lett. a) e c) del DPR 6 giugno 2001, n. 380 come recepito e modificato dalla L.R. 16/2016);

· Attività edilizia libera soggetta a CIL Asseverata – (Art. 6 comma 3 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 come recepito e modificato dalla L.R. 16/2016);

· Attività edilizia soggetta a SCIA- (Art. 22 commi 1, 2, 3 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 come recepito e modificato dalla L.R. 16/2016);

· Attività edilizia soggetta a DIA- (Art. 22 commi 4 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 come recepito e modificato dalla L.R. 16/2016);

· Attività edilizia soggetta a PERMESSO DI COSTRUIRE – PdC- (Art. 10 comma 1 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 come recepito e modificato dalla L.R. 16/2016);

· Attività edilizia soggetta a PdC Convenzionato – PdCc- (Art. 20 – L.R. 16/2016);

Per questi procedimenti da Lunedì saranno adeguati i portali dedicati
super@edi http://superedi.comune.palermo.it/superedi/jsp/home.do?sportello=superaedi
e super@ http://supera.comune.palermo.it/supera/jsp/home.do?sportello=supera

I cittadini potranno esclusivamente online produrre le istanze
allegando i progetti in formato PDF. I portali di accesso guideranno i cittadini ed i tecnici alla compilazione delle istanze.

Edilizia: da oggi in vigore in Sicilia il Testo unico 2016-09-04T09:35:39+00:00