L’olio d’oliva siciliano conquista la denominazione Igp

L’olio extravergine d’oliva “Sicilia” è stato registrato come marchio di qualità Igp (Indicazione geografica protetta). Dopo l’”indicazione geografica territoriale” dell’Ue per l’olio toscano, questo è il secondo decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea per l’olio italiano.

Un traguardo importante per la produzione di olio Made in Italy che garantirà maggiori tutele alla filiera olivicola e aiuterà a contrastare l’importazione di olio dall’estero. Coldiretti: “Questa Igp mette un ‘cappello’ di grande importanza alle nostra produzioni, ci protegge e protegge il consumatore. Sarà foriera di un nuovo corso. E’ una battaglia che conduciamo da anni e abbiamo contribuito anche noi. Ha avuto un’accelerazione negli ultimi mesi e siamo davvero soddisfatti”.

“E’ stato premiato il lavoro di questi anni per la tutela e la valorizzazione delle eccellenze e le produzioni locali”. Così Giovanni La Via (Ap\Ppe) presidente della commissione Ambiente, Sicurezza alimentare e Sanità pubblica, del Parlamento europeo, commenta la notizia. “E lunedì in occasione del convegno all’Hotel Sheraton di Catania, ‘Le politiche europee per lo sviluppo dell’Agricoltura mediterranea‘, avremo modo di festeggiare insieme con il Commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan, che ha accettato il mio personale invito a venire in Sicilia, l’ambito riconoscimento”.

Michela Giuffrida, membro della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, dichiara con orgoglio che questa registrazione rappresenta “l’atto finale di un iter complesso e non senza problematiche, per il quale mi sono impegnata personalmente considerando questo riconoscimento come una delle priorità del mio mandato di parlamentare europeo”. Giuffrida poi ammonisce che “adesso bisogna continuare a lavorare per l’informazione, la diffusione della certificazione, l’aggregazione per creare un sistema forte capace di competere sui mercati europei ed esteri come Canada, Stati Uniti, Cina, dove c’è una grande domanda di olio extravergine siciliano. L’Igp Olio Sicilia è un riconoscimento importante e il riscatto del lavoro straordinario degli olivicoltori siciliani.”

La denominazione “Sicilia” (Igp) contribuirà dunque ad affermare l’origine dell’olio extravergine di quel territorio e del brand “Sicilia” a livello mondiale. Gli agricoltori italiani e siciliani in particolare esultano per il raggiungimento di tale riconoscimento che risulta ancora più gratificante a pochi mesi dalla criticata apertura delle frontiere all’olio tunisino.

L’olio d’oliva siciliano conquista la denominazione Igp 2016-09-17T06:23:09+00:00