Shopping e food: accordo tra Sicilia Outlet Village e Regione siciliana

Intraprendere un percorso tra pubblico e privato per valorizzare il turismo esperienziale: è questo il risultato della sinergia tra Sicilia Outlet Village, Slow Food, la Regione Siciliana e le Pro loco dell’Isola. Un percorso comune, avviato con l’evento “Il Village dei Sapori” presentato ieri mattina – sabato 1 ottobre – in conferenza stampa, che fino a domani chiamerà a raccolta gli amanti del cibo “buono, giusto e pulito”.

2«La kermesse delle eccellenze enogastronomiche – ha spiegato il presidente di Sicilia Outlet Village Nicola Sanfilippo, intervenuto dopo i saluti del direttoreAnna Resina – s’innesta in un piano di marketing che mira a promuovere il territorio, per attrarre non solo siciliani ma anche flussi turistici richiamati dalle bellezze storiche e culturali, dalle nostre tradizioni e dai prodotti enogastronomici che da sempre caratterizzano la Sicilia».
Una due giorni di esposizioni e degustazioni dei presidi Slow Food, corner street food, laboratori e teatri del gusto “stellati”, con la partecipazione degli chef Pino Cuttaia, Martina Caruso, Angelo Treno e Salvo Paolo Mangiapane, che ha visto il patrocinio dell’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo: «La Sicilia è la regione che possiede il maggior numero di presidi Slow Food del Paese – circa 50 – e che è caratterizzata da ben il 70,1% di turisti che scelgono la nostra regione per l’immenso patrimonio agroalimentare, intraprendendo percorsi degustativi volti a esplorare tradizioni e antichi mestieri – ha sottolineato l’assessore regionale Anthony Barbagallo – crediamo che il rapporto con il Sicilia Outlet Village, ormai punto di riferimento per oltre 2 milioni di visitatori l’anno, possa offrire nuovi impulsi per rilanciare il turismo su vari fronti». Anche l’assessore alla Funzione Pubblica e alle Autonomie Locali Luisa Lantieri ha sottolineato l’importanza di fare rete e di creare i presupposti affinché la Sicilia possa diventare un vero e proprio “brand”, capace di trasmettere valori ed esperienze legate alle sue radici.

Alla conferenza stampa ha preso parte il presidente regionale di Slow Food Saro Gugliotta, che ha evidenziato l’importanza di creare questi momenti di aggregazione e condivisione, utili a trasmettere al pubblico la cultura del cibo, della biodiversità e dell’ecosistema siciliano: «Vogliamo sviluppare un continuum di eventi volti a sensibilizzare il pubblico – ha detto – la nostra terra va tutelata e preservata, anche in considerazione del fatto che molti prodotti rischiano di scomparire a causa della scarsa redditività. Il nostro compito è quello di far conoscere a tutti, attraversò i presidi, l’artigianalità delle piccole produzioni locali». A fargli eco è stato il fiduciario Slow Food di Enna Luigi Annino: «Dobbiamo imparare a conoscere i sapori perduti e la stagionalità dei prodotti, affinché il cibo venga finalmente percepito come “percorso di nutrizione”. Dietro il cibo ci sono emozioni, storie e piaceri».

A conclusione dell’incontro con la stampa che ha dato il via al Festival del food, il presidente Sanfilippo ha inoltre annunciato il progetto portato avanti con la Regione Siciliana e le Pro loco: uno sportello informativo turistico all’interno dell’Info Point di Sicilia Outlet Village. «Si tratta della prima iniziativa su scala nazionale – ha spiegato il presidente regionale Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Nino La Spina – che vedrà uno IAT (punto informazione e accoglienza turistica) nel cuore dell’Isola e dentro il Village che conta milioni di visitatori: un vero e proprio biglietto da visita per la Sicilia, che offrirà al turista un’esperienza unica e completa».

Shopping e food: accordo tra Sicilia Outlet Village e Regione siciliana 2016-10-02T06:03:39+00:00