Discariche abusive: multa dall’Ue alla Sicilia di due milioni e mezzo di euro

2 milioni e mezzo di euro: è quanto deve pagare la Sicilia per la nuova multa dell’Unione Europea sulle discariche abusive presenti nella Regione. Ci sono 11 discariche abusive, non bonificate. La multa si aggiunge ad un arretrato di cinque milioni di euro che la Regione non ha pagato.

Il ministero dell’Economia ha scritto alla Regione per rivalersi delle somme anticipate. I Comuni interessati sono San Filippo del Mela, Cammarata, Racalmuto, Siculiana, Leonforte, Paternò, Monreale, Mistretta, Cerda e Priolo Gargallo. Esclusa dalla lista una dodicesima discarica, quella di Augusta.

Alla fine di settembre, i tecnici dell’assessorato regionale ai Rifiuti sono volati a Roma per un vertice al ministero dell’Ambiente e hanno scritto ai sindaci interessati per avviare la fase 1 della soluzione del problema: le analisi delle zone messe sotto accusa dall’Europa, nella speranza che il problema si sia risolto spontaneamente, e cioè che i rifiuti non siano più inquinanti.

Ma non è solo il problema delle discariche abusive ad essere al centro delle polemiche, anche i dati della raccolta differenziata sono sotto la lente dell’Unione Europea, dato che la nostra isola si ferma al 12,5%.

Discariche abusive: multa dall’Ue alla Sicilia di due milioni e mezzo di euro 2016-10-19T06:42:23+00:00