Il fatturato e i ricavi delle grandi aziende vinicole siciliane

Diamo uno sguardo ai numeri delle aziende vinicole siciliane elaborati, come ogni anno, da Sebastiano Torcivia, Coordinatore del Master Universitario di Primo livello “Manager delle aziende del settore vitivinicolo” dell’Università degli Studi di Palermo e pubblicati da Cronache di Gusto.

Cusumano, Donnafugata, Barone Montalto e Tasca d’Almerita sono le 4 cantine siciliane tra le 28 “big” che hanno registrato i maggiori utili nell’esercizio finanziario 2015.

E guardando i fatturati, Grottarossa, Colomba Bianca e Cantine Europa sono, invece, le tre aziende che, sempre nell’anno 2015, hanno registrato i maggiori incrementi dei ricavi. Mentre Orestiadi, Solsicano e Duca di Salaparuta, sono quelle con la perdita più ampia rispetto al periodo preso in esame, cioè 2014 e 2015.

Lo studio riguarda solo le aziende cosiddette che raggiungono il milione di pezzi confezionati/imbottigliati.  Le aziende in Sicilia che soddisfano queste condizioni sono 28. Di queste, 21 hanno forma di società di capitali (15 Srl e Spa, e 6 sono società cooperativa); sei hanno forma di società di persona e similari (Planeta, Gorghi Tondi, Maremonti, Buccellato, Aziende agricole Pollara, Intorcia), una è la Solsicano Srl, con autonomia giuridica dal 2013, società del gruppo Mezzacorona (già Feudo Arancio).

In totale, il fatturato di queste aziende, nel 2015, ha raggiunto quota 356,5 milioni di euro. Ma c’è anche un miglioramento complessivo del risultato reddituale di tutte le aziende, passato da un valore di 2,3 milioni di euro ad un valore sempre positivo di circa 3 milioni di euro. (+32,69%).

Nel dettaglio, sono solo due le aziende con un valore superiore ai 40 milioni di euro: Settesoli (€ 48.321.802) e Cantina Cooperativa Ermes con € 45.794.293; sono 12 le aziende con fatturati superiori ai 10 milioni di euro (Duca di Salaparuta, Colomba Bianca, Barone Montalto, Cantine Europa, Tasca d’Almerita, Cusumano, Pellegrino, Donnafugata, Planeta, Cantine Paolini, Firriato, Cantina Birgi); 4 le cantine con un fatturato compreso tra 5 e 10 milioni di euro (Nicosia, Ivam, Rapitalà, Grottarossa); sei aziende con fatturato inferiore ai 5 milioni di euro (Arini Curatolo, Solsicano, Tenimenti Zabù, Orestiadi, Fratelli Lombardo, Principe di Corleone).

L’azienda Duca di Salaparuta perde il 6,95% del fatturato, mentre guadagna l’1,06% la Cooperativa Settesoli. Risalta, invece, la brillante performance dell’azienda Colomba Bianca (+24,12%), delle Cantine Europa (+22,18%) delle cantine Ermes (+ 10,63%), di Barone Montalto (+24,12%), – azienda che ha trasferito la propria sede sociale fuori dalla regione – di Conte Tasca d’Almerita (+2,80%), di Donnafugata (+ 7,55%)”.

Un‘analisi particolare meritano le società cooperative, che sono 6. A parte i valori della Settesoli, prima azienda in regione per valore del fatturato, le altre hanno avuto più che buone performance con rilevante incremento del fatturato (Colomba Bianca, Ermes e Cantine Europa, cantine Birgi, mentre perde fatturato Paolini, con -5,35% ),La perdita rilevante di fatturato di Orestiadi (-46,63%) va chiarita con il passaggio dell’imbottigliato in capo alla società Ermes (+10,63%).

Per maggiori approfondimenti, qui c’è l’articolo di Cronache di Gusto.

I FATTURATI DELLE AZIENDE SICILIANE (cifre in euro):

  • Settesoli – 48.321.802
  • Cantina Cooperativa Ermes – 45.794.293
  • Duca di Salaparuta – 35.871.678
  • Colomba Bianca cooperativa – 28.483.260
  • Barone Montalto – 19.252660
  • Cantine Europa – 17.082.244
  • Tasca d’Almerita – 16.978525
  • Cusumano – 16.051.261
  • Pellegrino – 16.038.191
  • Donnafugata – 15.269.246
  • Planeta – 14.340.000
  • Cantine Paolini – 12.665.644
  • Firriato – 11.093.957
  • Cantina Birgi – 10.362.100
  • Nicosia- 8.317.880
  • Ivam – 6.475.814
  • Rapitalà – 5.903.611
  • Grottarossa – 5.739.798
  • Arini Curatolo 1875 – 4.471.307
  • Solsicano – 4.280.772
  • Tenimenti Zabù – 3.714.307
  • Orestiadi – 3.673.266
  • Fratelli Lombardo – 3.313.013
  • Principe di Corleone – 3.000.000
Il fatturato e i ricavi delle grandi aziende vinicole siciliane 2016-12-30T19:24:25+00:00