Salus per cibum, la rivoluzione che parte da Norcia

Dalla piccola cittadina di Norcia, in Umbria, è appena cominciata una rivoluzione culturale che si pone l’obiettivo di divulgare un comportamento alimentare sano e sostenibile. Salus per cibum (Spc) non e’ solo un movimento di idee ma anche un marchio di qualita’ nato dall’intuizione di Massimo Pizzichini, ex-ricercatore ENEA (valutatore scientifico del Ministero dell’Università e della Ricerca e del Ministero dello Sviluppo Economico) e sposato dal gruppo Bianconi, famiglia di ristoratori e albergatori dal 1850. Il concetto di Salus per cibum parte dalla convinzione che un cibo sano possa contribuire profondamente alla sanità delle persone, in armonia fisica e mentale col nostro corpo e con l’ambiente.

Nessuno è contrario a consumare cibi sani, senza veleni aggiunti e ricchi di principi attivi che fanno bene alla salute, ma la difficoltà consiste nel tradurre in pratica questo enunciato. Su questo terreno si muove SPC con gli strumenti tecnico-scientifici di avanguardia, che sono trasferiti sul mondo delle imprese, in particolare nella organizzazione della filiera produttiva.

Partendo da questi assunti, specialisti di diverse discipline, professori, produttori agro-alimentari, operatori economici insieme ai rappresentanti dei consumatori, istituzioni e operatori sociali, si confronteranno a Norcia, dal 7 al 9 dicembre, per costruire progetti di comparto finalizzati a qualificare le produzioni tipiche locali.

Al II Forum internazionale "Salus per Cibum" dal tema "Per un mondo all’altezza dei nostri figli" saranno presenti, tra gli altri, i professori Eugenio Del Toma, Alessandro Bozzini, Agostino Magrì, Domenico Lo Fiego, Massimo Pizzichini e i dottori Massimo Cristofaro, Roberta Bartocci, Andrea Sonnino e Lucio Piermarini.

Un cantiere aperto per la costruzione di un nuovo modello di alimentazione e del buon mangiare. "Sentiamo l’esigenza di informare i consumatori che alimentazione è benessere e salute – spiega Massimo Pizzichini – E’ necessaria, non solo un’informazione scientificamente dimostrata verso i consumatori, ma sostenere le imprese a immettere sul mercato prodotti di qualità SPC, perché il mangiare sano è un diritto imprescindibile di tutti".

Salus per cibum, la rivoluzione che parte da Norcia 2012-12-05T10:09:41+00:00