Confindustria Sicilia Alberghi e turismo lancia l’allarme sulla pressione fiscale

Confindustria Sicilia Alberghi e Turismo, dichiara il presidente Ornella Laneri, condivide l’allarme espresso dagli albergatori di Cefalù i quali, con la loro forte presa di posizione hanno richiamato l’attenzione sulla pressione delle imposte locali (IMU, TARSU, imposta di soggiorno) che  stanno  mettendo a grave rischio la prosecuzione di molte attività del comparto. La serrata degli albergatori e dei ristoratori di Cefalù rischia di essere la prima di una lunga serie di azioni, indebolendo l’immagine della Sicilia nel mondo. Oggi la priorità assoluta, dichiara Antonello Montante presidente di Confindustria Sicilia – è un confronto immediato con i vertici regionali per l’identificazione di linee guida che permettano ai singoli comuni di alleggerire il peso fiscale rimettendo in corsa il  settore turismo che deve avere oggi più che mai il ruolo di volano per la ripresa dell’economia siciliana , come è  riconosciuto a  tutti i livelli istituzionali e imprenditoriali.

 

 

 

Confindustria Sicilia Alberghi e turismo lancia l’allarme sulla pressione fiscale 2012-12-06T17:36:18+00:00