Siracusa, siglato l’integrativo provinciale degli edili

Stamane nella sede della Cassa Edile a Siracusa e’ stato presentato l’accordo integrativo provinciale dell’edilizia siglato lo scorso Venerdì 7 Dicembre tra l’ANCE Siracusa, rappresentata dal Presidente Domenico Cutrale, e le Organizzazioni Sindacali della FILLEA-cgil, FILCA-cisl e FENEAL-uil, rappresentate rispettivamente da Mimmo Bellinvia, Paolo Gallo e Severina Corallo. Il contratto integrativo provinciale del settore Edile ha decorrenza Gennaio 2013 e scadenza Dicembre 2015.

Tale accordo prevede, per l’anno 2013, il riconoscimento dell’EVR (Elemento Variabile della Retribuzione) nella misura del 2%, il riconoscimento dei minimi di paga base in vigore a Gennaio 2010 e l’incremento dell’indennità sostitutiva di mensa pari a 1,50 euro giornaliere.

Per i dipendenti delle Aziende che forniscono il servizio mensa il costo del cosiddetto “pasto caldo” è stato ripartito nella misura di 1/6 a carico del lavoratore e 5/6 a carico dell’Azienda.

Complessivamente, quindi, i lavoratori dipendenti delle imprese che applicano il C.C.N.L. del settore edile si troveranno mediamente 51 euro di aumento nella busta paga a decorrere dal mese di Gennaio 2013.

“E’ un segnale importante per il nostro territorio – ha detto Domenico Cutrale, Presidente di Ance Siracusa – nonostante il momento di grave crisi economica che vede il comparto dell’edilizia soffrire per mancanza di lavoro e per ritardi nei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni. Confidiamo in una maggiore collaborazione con gli Enti locali, con la Regione Siciliana e con il Governo nazionale per lo sblocco e l’accelerazione delle gare pubbliche e per la facilitazione o l’immediata cantierizzazione degli investimenti privati che nella nostra provincia ammontano a diverse centinaia di milioni di euro. Non ci vogliono ricette magiche per risolvere questi problemi. Anche l’uomo della strada con un minimo di buon senso comprende che è arrivato il momento che la classe di governo, a tutti i livelli e al di là della partitocrazia, nel rispetto della legalità e delle regole, rimuova tutti gli ostacoli e i lacci e laccioli che impediscono lo sviluppo del nostro territorio”.

I tre segretari di Fillea Filca e Feneal Domenico Bellinvia Paolo Gallo e Severina Corallo hanno commentato:
“La firma del contratto integrativo provinciale è un ottimo risultato e rappresenta un punto di partenza per il rilancio del settore edile.

Averlo firmato in un momento di grave crisi economica ed occupazionale è un risultato frutto di responsabilità e concretezza.

Siamo sicuramente soddisfatti per il risultato raggiunto e per il suo valore reale. In questo anno e mezzo di dialogo, lungo ma sereno, abbiamo registrato il grande senso di responsabilità e apprezziamo il ruolo dell’Ance.

I 52 euro che vanno nelle tasche dei lavoratori, in questo momento di crisi, sono un’ottima risposta e riteniamo che l’integrativo di Siracusa è uno dei più corposi e ricchi.

Ora rivendichiamo l’avvio delle due grandi opere che potranno dare ossigeno all’intero settore. Ci riferiamo al nuovo tratto autostradale Rosolini-Modica e al completamento della Catania-Ragusa.

La firma di questo integrativo, infine, sottolinea – semmai ce ne fosse bisogno – l’importanza ed il ruolo del sindacato in momenti come questi. Abbiamo portato avanti, e continueremo a farlo, le istanze dei lavoratori perché questi possano avere riconosciuti dignità a diritti.”

Siracusa, siglato l’integrativo provinciale degli edili 2012-12-27T17:32:58+00:00