Sibeg inaugura a Catania impianto da 60mila lattine l’ora

Sessanta mila lattine l’ora, otto milioni di casse l’anno da 24 lattine ciascuna, oltre 12 milioni di euro di investimento. Sibeg guarda avanti e, nonostante la difficile congiuntura economica, scommette sulla nuova linea di produzione di lattine di Coca-Cola promettendo numeri di successo. Dopo Corfinio, Marcianise, Nogara, arriva in Sicilia il quarto impianto in Italia, l’unico a livello nazionale che produce il formato mini can (da 150 ml). La Sibeg, imbottigliatore e distributore ufficiale dei prodotti “The Coca-Cola Company” nell’Isola, sarà così in grado di soddisfare autonomamente la domanda di “Rossa” del mercato regionale. A tagliare il nastro, con la benedizione dell’Arcivescovo metropolita di Catania, mons. Salvatore Gristina, Maria Cristina Elmi Busi Ferruzzi e Luca Busi, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Sibeg, e il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli. Presenti le autorità locali, il management aziendale, fornitori e dipendenti.
Entusiasta ed emozionata Cristina Busi, presidente Sibeg: «Oggi festeggiamo insieme il risultato di un brillante lavoro di squadra. Per questo desidero ringraziare tutte le persone che ci hanno accompagnato in questo percorso: i fornitori Sidel e Acmi per la qualità dei prodotti e la puntualità, gli istituti finanziari che ci hanno supportato, i tecnici e tutto lo staff che hanno lavorato giorno e notte con dedizione rendendo possibile la nascita in tempi brevissimi di questa innovativa linea produttiva, importante per la crescita della nostra azienda».

«È un investimento in cui abbiamo creduto, sebbene lo scenario non sia dei migliori», spiega Luca Busi, che il coraggio e l’amore per l’innovazione ce li ha nel suo Dna da imprenditore, una prerogativa di famiglia. «La nuova linea di lattine garantisce un’ottima efficienza e un’alta flessibilità per quanto riguarda i cambi di formato. Possiamo realizzare in house dalla mini lattina (150 ml) a quella di mezzo litro per il canale discount. In questo modo abbiamo raggiunto un’autonomia di produzione pari al 95% dei nostri volumi totali. Con il nuovo impianto e la nuova organizzazione riusciamo a mantenere gli attuali livelli occupazionali presenti. E’ una sfida che siamo certi di riuscire a vincere, con lo sforzo e lo spirito di sacrificio che hanno sempre contraddistinto il personale della nostra azienda».

«Siamo felici di questa importante innovazione» ha aggiunto Vittorio Cino, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Coca-Cola Italia. «Questa nuova linea di lattine conferma ancora una volta l’importanza della presenza di Sibeg nel territorio siciliano e all’interno del sistema  Coca-Cola».

Con l’inaugurazione di questa linea produttiva la Sibeg ha portato a compimento uno degli obiettivi primari dell’ambizioso piano di sviluppo “Tetris” cominciato nel 2010, con un budget di 28 milioni di euro.

«Il piano Tetris è stato ideato allo scopo di potenziare la capacità produttiva e completare la gamma delle produzioni svolte all’ interno dello stabilimento di Catania – ha affermato Natale Lia, direttore generale Sibeg – Oggi per noi non è un punto di arrivo, ma sposando la filosofia della famiglia Busi, ogni traguardo è sempre e soltanto un nuovo punto di partenza».

«Un sogno che si avvera – secondo Sergio Sapienza, direttore operation Sibeg – Dal mio primo giorno in azienda, nel 2000, abbiamo lavorato con la proprietà a questo obiettivo. Dove fino al 2011 c’era un piazzale di sosta e carico merci per i camion, oggi c’è una innovativa e tecnologica linea di lattine di Coca-Cola, Fanta e Sprite, con altissimi standard qualitativi».

Un sofisticatissimo processo produttivo accompagna la lattina dal suo arrivo allo stabilimento fino al packaging. Ispettori elettronici effettuano controlli scrupolosi sulle lattine scartando dal circuito qualsiasi prodotto presenti irregolarità, anche impercettibili ad occhio nudo. Controlli che si susseguono in ogni fase di produzione, dalla purezza dell’acqua, all’intensità della miscela, alla igenicità del contenitore. Come se non bastasse, vengono effettuati controlli a campione in laboratorio. Tutto il processo produttivo risponde a rigidissime regole di produzione dettate da “The Coca-Cola Company” e si caratterizza per l’estrema attenzione all’ambiente. La Coca-Cola, nello stabilimento di Catania, grazie a macchinari all’avanguardia viene confezionata a temperature sopra la media così da limitare il consumo energetico. Ancora, gli scarti in alluminio vengono differenziati e inviati al riciclo. Per quanto riguarda il trattamento dei reflui l’azienda si è dotata, con un investimento di oltre un milione e mezzo di euro, di un nuovo impianto di trattamento acque reflue che utilizza la tecnologia più avanzata oggi disponibile sul mercato. L’acqua è così purificata che supera i parametri richiesti dalla normativa cogente. A testimonianza di ciò, Sibeg  ha realizzato il progetto “Fish life”: un acquario alimentato dalle acque provenienti dallo scarico del trattamento acque dove trovano spazio e vita i pesci.

Nello stabilimento siciliano sono confezionati Sleek 33 cl , Slim 15 cl, Standard 33 e 50 cl nei diversi brand della The Coca-Cola Company: Coca-Cola standard, Zero, Light e senza caffeina; Fanta Orange e Lemon; Sprite; Kinley Tonic Water e Kinley Bitter Lemon.

Sibeg inaugura a Catania impianto da 60mila lattine l’ora 2013-01-24T14:26:05+00:00