Confesercenti: viaggi organizzati generano in Sicilia 800mila presenze

I package tour rappresentano una delle principali modalità dell’intera fruizione del prodotto turistico Sicilia. Nel 2011 oltre 133 mila turisti hanno comprato un pacchetto vacanze in Sicilia, sviluppando quasi 800 mila presenze. Il dato è stato annunciato stamattina nel corso del convegno “Impatto Economico Generato dal Turismo in Sicilia: I Package Tour” all’Hotel delle Palme organizzato da Confesercenti Sicilia con la collaborazione dell’Otie-Osservatorio delle Isole Europee e sponsorizzato da Unipol Asscurazioni.
Il dato sulla durata del soggiorno è in controtendenza con l’andamento del mercato globale, dove prevalgono soggiorni sempre più brevi. In Sicilia, invece, i turisti stazionano per l’intero week end. Altra caratteristica emersa, è quella della destagionalizzazione. La presenza turistica non è esclusivamente estiva. Notevoli sono le ricadute economiche nelle località di pernottamento. Le province di Palermo e Messina sono quelle in cui si concentra la maggior parte dei turisti, assieme alle cosiddette località di transito, quelle in cui si trovano i siti di interesse archeologico e monumentale. Il costo medio di un package tour si attesta intorno ai 650 euro per persona. Da qui, una spesa turistica diretta sul territorio pari a poco più di 36 milioni (nel 2011), di cui il 33% (quasi 12 milioni di euro) riguarda la voce per gli “ingressi ai monumenti”. Più dell’80% della spesa turistica diretta è dovuta a food and beverage e all’acquisto di prodotti tipici e souvenir, sia per italiani che per stranieri.

Confesercenti: viaggi organizzati generano in Sicilia 800mila presenze 2012-04-20T15:37:46+00:00