Pubblicato il nuovo prezzario dei lavori pubblici della Regione Siciliana

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana il nuovo prezzario unico regionale per i lavori pubblici. L’ultimo era stato adottato quattro anni fa. Il prezzario è stato esitato dal Dipartimento regionale delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti con decreto dell’assessore Nino Bartolotta.

Tutti i prezzi inseriti nel prezzario sono comprensivi di spese generali nella misura del 13,64% e utile di impresa nella misura del 10%, per un totale del 25%. Fa eccezione il capitolo 23 relativo agli oneri o costi per la sicurezza, per i quali i relativi prezzi sono valutati al netto dell’utile di impresa in quanto non vanno soggetti a ribasso al momento della gara.

I prezzi riportati nel documento sono da considerarsi informativi e medi, per forniture e lavori da eseguirsi con normale grado di difficoltà, e corrispondono alle quotazioni di mercato per nuove costruzioni di media entità, per lavori di ristrutturazione per un intero stabile, e per lavori di manutenzione e/o restauro di media entità. Nel caso di opere di restauro di edifici monumentali, il progettista dovrà tenere conto della specificità degli interventi, per la perfetta conservazione dei

beni artistici ed architettonici. Per interventi da eseguire nelle isole minori, i prezzi potranno essere maggiorati fino a una percentuale massima del 30%, variabile a seconda delle categorie di lavoro che si dovranno realizzare.

Nella determinazione dei singoli prezzi, validi per i lavori da eseguirsi nell’intero territorio regionale, si è tenuto conto dell’incidenza degli elementi (materiali, noli, trasporti, manodopera) che intervengono nella formazione del prezzo delle singole categorie di lavoro. I prezzi pubblicati comprendono tutti gli oneri indicati nelle voci per dare l’opera compiuta e si riferiscono a lavori eseguiti con l’impiego di materiali di ottima qualità che s’intendono corredati dei marchi, delle attestazioni di conformità e delle certificazioni di qualità richieste, necessari ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

Il prezzario riporta le quotazioni dei materiali di fornitura e delle opere compiute riferiti agli ultimi listini pubblicati e a valutazioni specifiche di mercato corrente. Le quotazioni sono affiancate dall’incidenza della mano d’opera in percentuale sul prezzo in elenco, calcolata scorporando l’aliquota dell’utile d’impresa e delle spese generali.

Al seguente link si può leggere il decreto.

 

Pubblicato il nuovo prezzario dei lavori pubblici della Regione Siciliana 2013-03-15T21:23:03+00:00