Edilizia, le sei richieste della Cna a Rosario Crocetta

“Servono interventi urgenti per salvare migliaia di artigiani e piccole e medie imprese, in particolare del settore edile: abbiamo sottoposto una serie di punti all’assessore alle Infrastrutture, ci aspettiamo risposte concrete e urgenti dal governo Crocetta”. E’ la posizione della CNA Costruzioni, i cui vertici regionali ieri hanno incontrato l’assessore alle Infrastrutture Antonio Bartolotta. Fra i principali problemi discussi, la mancanza di prospettive di lavoro, i mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione e il restringimento del credito da parte delle banche.
“Le nostre proposte – dice il segretario regionale CNA Costruzioni, Giacomo Cuccia – sono sintetizzate in 6 punti: intervento immediato e straordinario di piccole opere immediatamente cantierabili, diffuse in tutto il territorio regionale; pagamento alle imprese degli arretrati di lavori eseguiti; applicazione rigorosa in tutti i nuovi lavori della direttiva europea sui pagamenti massimo entro 60 giorni; aumento del mutuo e del periodo di rimborso delle rate per l’edilizia agevolata e convenzionata; modifica della legge regionale sui lavori pubblici, introducendo l’esclusione dai ribassi d’asta del costo della mano d’opera, cosi come avviene per la sicurezza; bando tipo unico da fare applicare alle stazioni appaltanti, pena la revoca dei bandi stessi”.

Edilizia, le sei richieste della Cna a Rosario Crocetta 2013-04-05T16:19:18+00:00