Venerdì l’omaggio dei giovani imprenditori catanesi alle vittime di mafia

“Ricordare per educare al futuro” è il titolo della manifestazione organizzata dal Gruppo Giovani di Confindustria Catania guidato da Antonio Perdichizzi. Una manifestazione, cui hanno dato il loro contributo istituzioni e imprese, che si terrà venerdì 25 alle 16,30 al Centro culture contemporanee Zo (alle Ciminiere) e che rappresenta l’omaggio del sistema industriale etneo e più in generale del Sud a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, morti nella strage di Capaci vent’anni fa insieme a tre uomini della scorta, e a Paolo Borsellino, morto nella strage di Via D’Amelio il 19 luglio del 1992. Ai magistrati, ai poliziotti e a tutti gli uomini caduti per mano mafiosa è dedicata “L’Orazione civile per le vittime di mafia”, un reading teatrale scritto e interpretato da Daniele Biacchessi, giornalista (è vicecaporedattore di Radio 24 e vincitore di numerosi premi per il suo lavoro da cronista), autore  e attore di Teatro Civile che da anni è impegnato sul fronte della memoria: ha scritto e portato in scena lavori sulla resistenza, il terrorismo e appunto la mafia. Il reading teatrale sarà preceduto da un dibattito sul tema “Per non dimenticare: a vent’anni dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio” cui parteciperanno il giornalista Nino Amadore, il presidente dei giovani industriali siciliani Silvio Ontario, l’economista Elita Schillaci, l’imprenditore Mimmo Costanzo, il magistrato Maria Grazia Vagliasindi e il presidente dei giovani industriali di Catania Antonio Perdichizzi. L’evento è patrocinato anche dal Comitato interregionale del Mezzogiorno dei Giovani Imprenditori di Confindustria ed interverranno alcuni presidenti regionali dei giovani del Sud.

Venerdì l’omaggio dei giovani imprenditori catanesi alle vittime di mafia 2012-05-21T15:58:26+00:00