Catania, eletti nuovi vertici di Banca sviluppo economico

CT Sportello 1 ridotta2

CATANIA – Cambio ai vertici della Banca Sviluppo Economico Spa. L’assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio d’amministrazione dell’istituto di credito catanese, in occasione della scadenza naturale del precedente. I nuovi componenti sono Mario Arena, Pietro Bottino, Giambattista Chiarenza, Giuseppe Di Giovanni, Giovanni Galluccio, Antonino Leone e Maurizio Lipari. Eletto a larga maggioranza alla carica di presidente Pietro Bottino, titolare di un’azienda farmaceutica a Catania nonché presidente e fondatore di Cofisan, consorzio fidi attivo nel mondo della sanità che conta 800 soci solo in Sicilia e vanta una presenza anche in Lazio e Campania. Vicepresidente è Antonino Leone, imprenditore del settore agroalimentare e presidente Fidisicilia, consorzio fidi che si rivolge a piccole e medie imprese con 300 aziende consorziate. Il nuovo collegio sindacale è composto da Edoardo Cutuli (presidente), Francesco Torre e Flavio Rampello. Il primo obiettivo annunciato dal presidente è una forte patrimonializzazione della banca, con aumento di capitale, al fine di renderla adeguata alle future previsioni normative.

La Banca Sviluppo Economico spa, nata nel 2009 su iniziativa di un gruppo di imprenditori catanesi, è la prima società per azioni tutta siciliana che dopo quasi 35 anni ha ottenuto l’autorizzazione della Banca d’Italia ad aprire sportelli bancari nell’isola. Una realtà che gode di ottima salute e che a distanza di quattro anni dalla sua apertura, nonostante le enormi difficoltà finanziarie che si sono riversate sul mercato nell’attuale congiuntura storica ed economica, può contare su circa 200 soci e una presenza consolidata sul territorio con due filiali attive a Catania e Misterbianco, uno sportello all’interno della Camera di Commercio di Catania e un bancomat intelligente a Sigonella, all’interno della base del 41° Stormo.

Il target di riferimento della Banca Sviluppo Economico spa è costituito dalle piccole e medie imprese di Catania e della Sicilia, vero motore dello sviluppo del territorio e della sua economia. In particolare il neo eletto cda si prefigge l’obiettivo di consolidare gli interventi a sostegno delle piccole e medie imprese siciliana e, allo stesso tempo, estendere i servizi dell’istituto di credito al segmento imprenditoriale rappresentato dalle aziende del settore sanitario e farmaceutico, facendo tesoro dell’esperienza maturata dal presidente Pietro Bottino in trent’anni di attività professionale e negli ultimi sette anche ai vertici del Cofisan.

Un occhio di riguardo è inoltre rivolto alle nuove generazioni. “Nei prossimi sei mesi – spiega il presidente della Banca Sviluppo Economico spa – ci proponiamo di mettere a punto un progetto per sostenere i giovani sia nell’avvio di nuove attività imprenditoriali che nel loro percorso di crescita professionale, in modo da agevolare il loro inserimento nel mondo del lavoro anche attraverso la creazione di un fondo di garanzia dedicato”.

Nello specifico si prevede l’avvio di un rapporto di collaborazione con le Università di Catania, Enna, Messina e Palermo per creare stage formativi riservati agli studenti desiderosi di intraprendere una carriera nel mondo della finanza e una concreta disponibilità a valutare nuove idee imprenditoriali per finanziare progetti di start up.

Catania, eletti nuovi vertici di Banca sviluppo economico 2013-05-03T17:10:25+00:00