Sicilia e Malta studiano strategie per la gestione della costa

PALERMO – Sicilia e Malta ripensano alcune zone costiere urbane sulla base di esperienze comuni. I progetti sui litorali di Palermo e provincia, Trapani e La Valletta sono stati esposti nell’ambito di un convegno dal titolo ”Fluid City”, in occasione della presentazione degli esiti del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia-Malta 2007-13. Il progetto ”Waterfront” dedicato a una nuova visione dei rapporti tra citta’ e mare e’ guidato dalla Provincia di Trapani in collaborazione con le Universita’ di Palermo e Malta, il Comune e la Provincia di Palermo.

”Waterfront” ha preso in esame e intende migliorare attraverso strategie e strumenti di pianificazione integrata il tratto di costa che va da Acqua dei Corsari a Sant’Erasmo e da Ficarazzi a Termini Imerese, a Palermo e Provincia. Sempre in Sicilia, il litorale da Trapani a Valderice. A Malta, invece, le zone costiere di La Valletta e Cottonera.

”E’ in atto un grande dibattito – ha affermato Maurizio Carta, docente del dipartimento di Architettura e referente palermitano del progetto – sul tema della rigenerazione dei waterfront urbani che devono essere considerati da un punto di vista diverso dal semplice intervento di riqualificazione delle aree costiere. Per coordinare tutte queste attivita’ – ha aggiunto il professore Carta – stiamo pensando a un soggetto nuovo con la compartecipazione degli enti locali e dei privati che sia in grado di gestire tale complessità’. Una volta terminato il progetto entro settembre consegneremo gli esiti alla Commissione europea”.

Il progetto Waterfront, Water and Territorial policiEs for integrRation oF multisectoRial develOpmeNT, ha lo scopo di definire indirizzi, strategie e strumenti operativi di pianificazione delle coste comuni, basati sullo scambio di esperienze transfrontaliere Malta-Sicilia.

Il progetto Waterfront intende favorire l’integrazione tra la sponda ovest della Sicilia e Malta per valorizzare dal punto di vista culturale, economico e sociale le risorse dell’area transfrontaliera, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile. Armonizzando le tecniche di pianificazione territoriale, Waterfront contribuisce a migliorare le condizioni dell’ambiente per la trasformazione e lo sviluppo dei tratti costieri dei territori delle province di Trapani, Palermo e Malta.

La valutazione e re-interpretazione degli interventi e l’analisi dei rischi e delle opportunità offerte dalle dinamiche di trasformazione dei waterfront, già attivati (La Valletta) o da attivare (Trapani e Palermo) sarà l’elemento di partenza del progetto, su cui costruire modelli transfrontalieri applicabili ai vari contesti del Mediterraneo. Il progetto, di cui è capofila la Provincia di Trapani, fa parte del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Malta 2007-2013, cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale.

Sicilia e Malta studiano strategie per la gestione della costa 2013-07-02T09:30:03+00:00