Architetti, a Catania Scannella presidente

CATANIA – Si è insediato questa mattina, sabato 7 settembre, il nuovo Consiglio dell’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Catania, che ha eletto le cariche istituzionali per il quadriennio 2013-2017.

A guidare i circa 1800 iscritti sarà il neopresidente Giuseppe Scannella, classe 1953, architetto che da anni si occupa attivamente di politiche per la professione ottenendo numerosi riconoscimenti istituzionali in ambito territoriale e nazionale. In prima linea con lui ci saranno i vicepresidenti Sandro Amaro, Salvo Fiorito e Veronica Leone, il segretario Santo Buccheri e il tesoriere Benny Caruso.
«Desidero prima di tutto ringraziare i colleghi per la fiducia riposta nella mia persona – ha detto Scannella – opereremo nella logica della continuità, con lo stesso impegno e la stessa dedizione che il consiglio precedente, sotto la guida di Gigi Longhitano – con cui ho avuto l’onore di collaborare – ha messo in campo: quello stesso impegno che ci ha consentito di diventare un Ordine riconosciuto, apprezzato e ascoltato a livello nazionale. Adesso passeremo ai fatti, che devono seguire la linea dell’attenzione, della condivisione e della concertazione, cercando di rispondere all’esigenza primaria di far crescere la considerazione della nostra figura, del nostro ruolo e della nostra professionalità. Oggi più che mai, in un momento di crisi e di congiunture economico-finanziarie negative, dobbiamo riconquistare la fiducia dei nostri interlocutori: per far questo, punteremo l’attenzione sulla società civile, che rappresenta il mondo a cui dobbiamo dare risposte concrete in termini di qualità della vita. Metteremo insieme intelligenze e sinergia, giovandoci anche del prezioso supporto dei giovani che sono entrati in Consiglio – ha continuato Scannella – perché in un mondo così complesso e sempre in evoluzione, sono fermamente convinto che le soluzioni migliori sono il frutto del lavoro di squadra e dell’unione d’intenti. E per raggiungere questo obiettivo, in primis, continueremo il percorso intrapreso precedentemente con i nostri compagni di viaggio: l’Ordine degli Ingegneri e l’Ance».

Questo il nuovo Consiglio: Giuseppe Scannella, Sandro Amaro; Santo Buccheri; Benny Caruso; Lucia Coniglione; Salvo Fiorito; Dario Gulino; Veronica Leone; Maurizio Mannanici – che prende il posto di Toni Licciardello che ha rinunciato per motivi personali – Michele Marchese; Giuseppe Parito; Paola Pennisi; Franco Porto; Fabrizio Russo; Annamaria Zanini.

«Il programma che intendiamo seguire – ha concluso il presidente – è rivolto principalmente al territorio, inteso sia come comunità che come entità economico-amministrativa, con specifico riferimento al tema della riqualificazione e al riuso delle città. Creeremo una rete con le istituzioni e chiederemo la partecipazione di tutti i colleghi che in questi anni hanno mostrato grandi capacità e passione per l’architettura».

Architetti, a Catania Scannella presidente 2013-09-07T19:53:03+00:00