Caos parcheggi a Taormina. Impregilo chiede al Comune 42 milioni di euro

L’Impregilo, l’impresa che ha realizzato il piano parcheggi a Taormina, nelle scorse ore ha notificato al Comune la richiesta di pignoramento da oltre 42 milioni di euro nei confronti del Comune di Taormina.
Un’udienza, in proposito, è stata fissata per il prossimo 16 settembre nel tribunale di Taormina.
L’azione ingiuntiva di Impregilo è finalizzata a far accantonare, subito, a proprio favore, oltre ai 24 milioni 692 mila euro che nel dicembre 2012 gli sono stati assegnati, in via provvisoria, dal Tribunale locale, anche eventuali interessi e rivalutazioni. Una cifra che, se la sentenza fosse a favore dell’impresa, significherebbe il dissesto finanziario del Municipio.
Sulla richiesta di pignoramento, si è svolto ieri mattina un vertice congiunto d’urgenza di Giunta e Consiglio comunale. Forze di maggioranza ed opposizione si sono consultate per decidere eventuali mosse difensive.

Caos parcheggi a Taormina. Impregilo chiede al Comune 42 milioni di euro 2013-09-10T06:36:01+00:00